Occhio alla spesa! Formaggi scaduti nei supermercati italiani

Occhio alla spesa! Formaggi scaduti nei supermercati italiani

Chi non ricorda il famoso slogan di Bonolis sulla "caciotta fetecchia che piace tanto anche alla vecchia e non si butta nella secchia"? Si potrebbe parlare dello scandalo del "formaggio fetecchio" quello scoperto a Cremona e riconducibile ad un imprenditore siciliano. Riprendendo un articolo apparso su Repubblica Debora Billi del blog Crisis dice che "lo […]

Chi non ricorda il famoso slogan di Bonolis sulla "caciotta fetecchia che piace tanto anche alla vecchia e non si butta nella secchia"? Si potrebbe parlare dello scandalo del "formaggio fetecchio" quello scoperto a Cremona e riconducibile ad un imprenditore siciliano.

Riprendendo un articolo apparso su Repubblica Debora Billi del blog Crisis dice che "lo scandalo è enorme e si sta allargando a mezza Europa"." In due parole, pare che una grossa azienda italo-europea raccogliesse formaggi scaduti, li rilavorasse, e li rivendesse a grandi marchi che poi ce li ripropinavano al supermercato sotto casa. Per scaduti, si intende anche del 1980. Per grandi marche, si intende anche Galbani, Granarolo, Prealpi". Ma come mai i nostri TG ne hanno appena fatta menzione? Forse "sia mai che i loro inserzionisti pubblicitari abbiano a risentirne".

Dopo lo scandalo dei dolciari, la bufala alla diossina, vogliono propinarci anche il formaggio coi vermi. Ci sono voluti due anni di indagini, ci informa Luigi Gallo di  Protonutrizione per scoprire "un vero e proprio sistema commerciale completamente coperto da dal servizio di prevenzione veterinaria dell'Asl (omessa vigilanza, ispezioni preannunciate). "Una cosa disgustosa – racconta Mauro Santonastaso, comandante delle fiamme gialle -. Ancor più disgustoso – aggiunge il capitano Agostino Brigante -, è il sistema commerciale che abbiamo scoperto".Sospesi, in seguito alle indagini, sia funzionari che tecnici dei presidi sanitari."

Come facciamo a fidarci di quello che mangiamo? E perchè ci sono persone che così avidamente speculano sulla nostra salute? 

Secondo Crisis una "spiegazione è sempre l'avidità, o il risparmio. Ma non è del tutto vero. Stiamo scoprendo che la nostra civiltà, più che quella dei prodotti, è quella dei rifiuti. Ci siamo mai chiesti dove finiscano le tonnellate di prodotti alimentari scaduti? Doverosamente in discarica? Eppure, smaltire costa. Chi paga? E chi, invece, ha pensato che forse sarebbe meglio guadagnarci su, invece di pagare? Tanto di termovalorizzatori ce ne sono tanti, due o tre anche dentro casa vostra."
 

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog