Macerati glicerici: cosa sono e come si usano

Scopriamo insieme che cosa sono i macerati glicerici, come funzionano e quando solitamente vengono utilizzati, con i consigli migliori per poter beneficiare al massimo di questi elementi.

I macerati glicerici sono dei composti realizzati con le gemme delle piante, che vengono tritate e messe a macerare in glicerina e in alcol per un lasso di tempo che deve essere almeno di tre settimane. Il composto deve essere poi filtrato più volte, per poter essere utilizzato in diverse modalità e per trattare diversi disturbi. I macerati glicerici vengono solitamente sottoposti ad un ulteriore trattamento, che prevede la diluizione in acqua, alcol e glicerina.

Si possono preparare in casa, come sottolineato dal video qui sopra, ma in farmacia e nelle erboristerie vengono venduti dei prodotti già pronti per l'uso, vale a dire già essiccati e già diluiti nelle giuste dosi in acqua, alcol e glicerina. Sono facili da utilizzare, perché vengono assunti con un po' d'acqua e devono essere tenuti in bocca per un minuto, per permette un maggiore assorbimento. Di solito si devono prendere a digiuno.

Ma a cosa servono i macerati glicerici noti anche come gemmoderivati? Di solito vengono utilizzati per la loro azione drenante e per disintossicare il nostro organismo. Esistono però macerati glicerici ideali per il trattamento di diverse malattie: l'abete bianco aiuta in caso di malattie come la tonsillite o la rinofaringite, l'ippocastano per problemi alla circolazione sanguigna, la betulla in caso di allergia e astenia, il cedro per curare particolari malattie della pelle.

Ovviamente chiedete sempre consiglio al vostro medico curante prima di assumere questo o altri rimedi naturali.

Foto | da Pinterest di amy stump

Via | Inerboristeria

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail