Global Trends 2014, come i cittadini del mondo vedono le cure e le terapie del futuro

L'istituto Ipsos MORI ha effettuato un sondaggio su scala globale per sapere come gli abitanti del mondo si pongano, tra gli altri argomenti, di fronte alle novità nelle terapie mediche e nella ricerca: le risposte, come sempre, hanno dato delle sorprese.

Alexxa Albrecht (L) and Jean-Francois Na

Se la sanità nel mondo è apparentemente buona nonostante sistemi a volte poco soddisfacenti e la volontà diffusa di poter disporre il più liberamente possibile della propria salute, come è emerso dal sondaggio Global Trends 2014 effettuato intervistando per due settimane una ricchissima porzione dei cittadini globali, la curiosità di fronte alle terapie del futuro è una delle spinte maggiori; nella porzione di sondaggio riservata alle risposte in merito alle cure farmacologiche non potevano mancare delle sorprese.

Nonostante la necessità di nuovi trattamenti medici sia avvertita, i cittadini del mondo non sono affatto d'accordo di fare da cavie sperimentali a cure mediche che non siano state debitamente testate, soprattutto sul lungo periodo: il diniego maggiore arriva da Francesi, Russi, Turchi e Spagnoli, mentre dall'altro capo del filo ad essere spaccata è l'India, con esatte percentuali tra coloro che accetterebbero una cura non comprovata e coloro che invece non la vorrebbero affatto.

Global Trends 2014,  cure e terapie del futuro


Global Trends 2014, cure e terapie del futuro

Altrettanto diniego nello sperimentare una terapia arriva quando l'efficacia di una cura non è stata esattamente provata, con Francesi, Turchi e Spagnoli a guidare il gruppo.

Global Trends 2014,  cure e terapie del futuro

Sospettosi e cauti anche i Cinesi, soprattutto se si tratta di avere la certezza prima di provare un nuovo trattamento, seguiti da Turchi e Sudcoreani; Sudafricani, Svedesi e Giapponesi, per quanto in percentuali molto basse (32%) sono invece quelli che sembrano preoccuparsi meno.

Global Trends 2014,  cure e terapie del futuro

Stupisce quindi vedere coe i cautissimi Turchi esplodano di sicurezza quando si affronta il tema di "ogni malattia sarà curabile", con il 75% dei cittadini convinti di questa asserzione e seguiti da Argentina e India; pessimismo e scetticismo a tutto tondo invece per i Francesi, i Tedeschi e i Belgi, che non credono sarà possibile trovare una cura a tutte le malattie.

Global Trends 2014,  cure e terapie del futuro


    Global Trends 2014 è l’elaborazione di un ampio sondaggio condotto da Ipsos MORI: oltre 16mila interviste condotte fra il 3 e il 17 settembre 2013, 20 paesi del mondo coinvolti, un “panel” statistico composto da un pubblico di cittadini e consumatori attivi sul web e fortemente connessi. Il progetto, molto ambizioso, fotografa lo stato dell’arte su una serie di comportamenti e tematiche di rilevanza mondiale (dall'ambiente alla salute, dall'attivismo politico ai brand). E si propone di lanciare il dibattito su quel che sarà in futuro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail