In salute con il Nordic Walking: i benefici della camminata con le racchette

Fa bene al cuore allentando più muscoli rispetto alla camminata, ma c'è di più: aiuta anche a dimagrire. Ecco tutti i vantaggi per chi sceglie questa disciplina proveniente dal Nord Europa

Siete alla ricerca di un'attività fisica divertente ed economica che vi permetta di ottenere i massimi benefici possibili in termini di salute? La soluzione più adatta al vostro caso potrebbe essere il Nordic Walking. Nato in Finlandia agli inizi del 1900, in origine è stato concepito come allenamento estivo per gli sciatori di fondo. Dal 1997, però, il Nordic Walking è diventato un vero e proprio sport a se stante. Da allora le sue caratteristiche, in particolare l'efficienza di un allenamento poco stressante di tutto il corpo, l'hanno trasformato in una disciplina molto amata in Europa, un'alternativa allo sci di fondo per bruciare calorie allenando il sistema cardiovascolare e senza sovraccaricare le articolazioni.

Rispetto allo sci di fondo il Nordic Walking presenta però un vantaggio: può essere praticato in qualsiasi stagione e su qualunque superficie. Tutto ciò che è necessario è portare con sé le racchette necessarie. Questa disciplina è infatti una camminata con bastoni effettuata in modo tale che ogni passo inizi appoggiando il tallone al suolo e srotolando letteralmente il piede fino all'alluce. A questa tecnica classica se ne aggiungono altre che permettono di aumentare ancora di più l'allenamento del cuore. L'uso dei bastoni può essere ad esempio abbinato a jogging, corsa o pattini.

I benefici per la salute

camminata bastoni

I medici che riconoscono i benefici del Nordic Walking sono numerosi. In particolare, questa disciplina è considerata un'attività ottima per promuovere la salute cardiovascolare allenando tutti i principali gruppi muscolari.

Rispetto alla camminata classica il Nordic Walking permette di bruciare più calorie, di aumentare il consumo di ossigeno e può essere anche il 46% più efficiente. Si tratta, quindi, di un esercizio utile anche per perdere peso: durante l'attività la frequenza cardiaca aumenta in media del 10-15% in più rispetto a quanto aumenta camminando e di conseguenza è possibile bruciare fino a 450 calorie all'ora contro alle 280 consumate con una camminata di un'ora.

L'aumento del consumo di calorie ha però anche altri vantaggi. Ne bastano, infatti, 1500-2000 in più alla settimana per ridurre il rischio di ammalarsi. Raggiungere questo obiettivo con il Nordic Walking è più semplice che con la camminata; ne basterebbero, infatti, 3 ore a settimana.

Accanto ai benefici in termini di dispendio di calorie il Nordic Walking presenta il vantaggio di allenare più muscoli. Infatti mentre la camminata classica permette di utilizzare il 70% circa della massa muscolare, praticando la camminata con il bastoni si arriva ad utilizzare fino al 90% dei muscoli e ad allenare efficacemente anche la parte superiore del corpo.

Infine, secondo uno studio dell'European Society of Cardiology il Nordic Walking è un'attività sicura e più efficace della camminata per la riabilitazione in caso di insufficienza cardiaca e di impianto di un pacemaker. Quando si ha a che fare con condizioni di questo tipo è però meglio non prendere iniziative spontanee e chiedere al proprio medico se si tratta di uno sport adatto al proprio caso.

Non vi resta che provare e farci sapere cosa ne pensate.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Nordic Walking Online; Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail