I sintomi della rinosinusite e i rimedi migliori

Cosa è la rinosinusite, quali sono i sintomi e qual è il trattamento più indicato?

Con il termine “rinosinusite” si intende un’infiammazione delle cavità paranasali, infiammazione che può essere provocata da molte cause, come ad esempio adenoiditi frequenti, deviazione del setto nasale, infezione batterica, rinite allergica, asma bronchiale, presenza di polipi, problemi a livello di anticorpi e così via. Si tratta di un problema abbastanza comune, un problema che può presentarsi più frequentemente anche a causa del dannoso vizio del fumo. I sintomi della rinosinusite consistono in una ostruzione delle vie respiratorie, rinorrea, mal di testa, tosse, febbre, alterazioni dell’olfatto, malessere, ovattamento auricolare ed aumento della lacrimazione.

Spesso questo genere di disturbo viene confuso con il raffreddore, ma a differenza di quest’ultimo, se non trattata in maniera adeguata, la rinosinusite può tendere alla cronicizzazione.

La diagnosi di rinosinusite avverrà in primo luogo mediante l’analisi dei sintomi clinici lamentati dal paziente. In seguito, lo specialista potrebbe eseguire una serie di esami più specifici, come ad esempio una endoscopia della fosse nasali. Il trattamento della rinosinusite dovrà essere intrapreso tenendo in considerazione le specifiche cause che hanno provocato il problema.

rinosinusite

Il medico potrebbe prescrivere la somministrazione di antibiotici ad ampio spettro e di steroidi per via sistemica.

I vasocostrittori nasali potranno essere impiegati per un periodo limitato di tempo, mentre saranno consigliabili i lavaggi nasali mediante soluzione fisiologica. Se il problema dovesse essere provocato dall’allergia, potrebbe essere utile la somministrazione di un antistaminico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Humanitas.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail