Sonno, come scegliere il cuscino giusto per schiena e collo

cuscino

Ne abbiamo parlato pochi giorni fa: per evitare di svegliarsi con il collo dolorante è meglio dormire di schiena o di lato. Ma qual è il cuscino più adatto a sonni tranquilli e giornate senza torcicollo né mal di schiena?

Ho trovato degli interessanti consigli a tal proposito fra le “pillole di salute” proposte dagli esperti dell'Harvard Medical School di Boston, che ribadiscono che uno dei fattori su cui possiamo agire per evitare i dolori al collo è proprio la posizione in cui dormiamo che, unita alla scelta del cuscino adatto, ci consente di svegliarci in piena forma e di evitare di dover avere a che fare con fastidi e dolori per tutto il giorno.

In particolare, chi dorme sdraiato sulla schiena dovrebbe scegliere un cuscino arrotondato, in modo da assecondare la naturale curvatura del collo. La soluzione più semplice è infilare nella federa, insieme a un cuscino piatto e morbido, un cuscino cilindrico più rigido. Chi, invece, dorme su un lato dovrebbe mantenere la colonna vertebrale dritta utilizzando un cuscino che riesca a mantenersi più alto nella zona sotto al collo e più basso in quella su cui è appoggiata la testa.

Di seguito altri consigli degli esperti nella scelta del cuscino ideale.


  • I cuscini di piuma si adattano più facilmente alla forma del collo, ma con il tempo tendono a rovinarsi. Meglio, quindi, sostituirli una volta all'anno.
  • Anche i cuscini “memory foam” sono un'ottima soluzione, sempre perché si adattano alla forma di collo e testa. Non solo, le aziende che li producono sostengono che possano promuovere il corretto allineamento della schiena. Ne esistono anche del tipo cilindrico (il cosiddetto cuscino cervicale) di cui abbiamo parlato.
  • Meglio evitare un cuscino troppo alto o troppo rigido, perché costringerebbe il collo a rimanere piegato tutta la notte, causando inevitabilmente dolore al risveglio.
  • Mentre si guarda la televisione da sdraiati, così come in aereo o in macchina, è possibile sostenere il collo con un cuscino a ferro di cavallo. In questo modo nel caso in cui ci si dovesse addormentare si eviterebbe anche che la testa ciondoli da un lato all'altro. Attenzione, però: il cuscino non deve essere troppo largo dietro al collo, altrimenti spingerebbe la testa in avanti.

Via | Harvard Medical School
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: