L'elenco dei formaggi senza lattosio per chi è intollerante o allergico

Da piccola, a causa di una forte allergia, ho dovuto sostituire il latte di mucca con quello di soya per evitare tutte quelle reazioni poco simpatiche tipiche di un'intolleranza al lattosio. Crescendo la mia condizione è migliorata, tant'è che adesso posso mangiare tutto quello che voglio, ma sfortunatamente non è cosi per tutti. E' vero infatti che questo tipo di allergia spesso si risolve da sola con il passare negli anni, ma è altrettanto vero che ci sono molti casi in cui l'intolleranza rimane, o si sviluppa inaspettatamente in età adulta.

I sintomi dell’insorgenza di questo tipo di disturbo sono abbastanza facili da riconoscere: in genere basta consumare qualche derivato del latte per rimanere vittime di problemi di digestione, meteorismo, gonfiore e dolori di stomaco. Quello che però non tutti sanno è che alcuni formaggi, cosi come lo yogurt, possono essere consumati tranquillamente da chi soffre di questa intolleranza.

Si tratta per lo più di quelli che hanno subito un processo di stagionatura - come ad esempio il pecorino, il parmigiano, il provolone ed il grana - in quanto questo metodo di lavorazione elimina praticamente del tutto il lattosio dal formaggio. La mozzarella, la crescenza ed i formaggi freschi in generale sono invece sconsigliati perchè in questo tipo di cibi il lattosio abbonda.

Chi soffre di questa intolleranza quindi non deve per forza eliminare tutti i prodotti caseari dalla tavola, a rischio di sviluppare magari anche problemi legati alla carenza di calcio. Basta scegliere bene tra quelli più stagionati cominciando magari con dosi ridotte per evitare qualsiasi rischio.

  • shares
  • Mail