Digitopressione: cos’è e come funziona

Qualcuno la chiama digitopuntura, ma il nome più adatto è digitopressione. Si tratta di un’antica tecnica di massaggio che sfrutta la pressione delle dita secondo “mappe” ben precise sul corpo del paziente che rispecchiano la distribuzione dei punti di pressione corrispondenti agli organi interni di cui si serve anche l’agopuntura.

Lo scopo della terapia è sbloccare gli accumuli energetici favorendo il ritorno dalla situazione ottimale di benessere ma è utile, per chi non nutre fiducia nelle terapie olistiche, anche per rilassarsi semplicemente con un massaggio.

Particolarmente efficace si è rivelato per esempio nei trattamenti di lievi disturbi articolari, di stanchezza oculare e mal di testa ma anche nella circolazione linfatica e sanguigna, stimolate dal massaggio.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: