Dieta vegana, le regole per renderla equilibrata

Pochi semplici accorgimenti perché l'alimentazione vegana apporti tutti i nutrienti necessari all'organismo in modo corretto.

Cambiare il proprio regime alimentare in modo radicale e per i motivi più disparati -intolleranze alimentari, scelte etiche, semplice curiosità- dovrebbe essere sempre preceduto da una informazione approfondita su cosa stiamo andando a modificare nella nostra nutrizione, in modo da individuare quali saranno gli alimenti che andranno correttamente a sostituire ciò che stiamo eliminando.

È una fase che potrebbe apparire noiosa perché di studio, ma per la propria salute e per l'amor di completezza va assolutamente rispettata: diventare vegani significa rinunciare completamente alle proteine animali e a determinati apporti di vitamine, sali minerali e nutrienti, quindi è necessario conoscere quali siano i cibi che possano egregiamente fornire al nostro organismo ciò di cui ha bisogno.

Per rendere equilibrata una dieta vegana non c'è altro modo che informarsi: tanto per cominciare va ricordata la combinazione alimentare, in modo da trarre il massimo profitto da ciò che mangiamo. È importante aumentare il valore biologico delle proteine vegetali, in modo che diano il massimo al corpo, e va mantenuta costante l'associazione tra cereali e legumi, che oltre a compensarsi a vicenda aiutano a fornire il giusto apporto di ferro, uno dei minerali che tendenzialmente è più difficile assorbire.

11433729375_b77787cdb0_z

Importante non eccedere con farinacei, pasta e derivati nella convinzione che sazino di più, perché si rischia di aumentare il picco glicemico dell'assunzione dei carboidrati, favorendo l'aumento di peso. Scegliere carboidrati non raffinati e prediligere l'integrale aiuta a mantenere alto l'apporto di fibre buone e favorisce il transito intestinale corretto.

Bisogna poi fare attenzione ai livelli di ferro, zinco, calcio e selenio nel sangue, da verificare attraverso le analisi del sangue periodiche se avvertite qualche mal di testa di troppo o siete perennemente vittime di stanchezza: per garantirsi il corretto apporto di questi minerali preziosissimi, che se assenti possono portare a carenze pericolose, è necessario che la dieta vegana equilibrata sia studiata nei minimi dettagli. Altro discorso di carenze può riguardare la vitamina B12, quindi è bene informarsi su quali siano i cibi più ricchi di questa vitamina e supplire anche con integratori laddove necessario.

Una dieta vegana equilibrata è possibile, basta conoscere ciò che andiamo a mangiare in ogni suo prezioso dettaglio: i cibi che fanno bene sono molti e non è difficile sapere quali siano. L'alimentazione è conoscenza e informazione, per i vegani come per i non vegani: è importante sapere cosa mangiamo e scegliere cibi di qualità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail