Bentelan, gli effetti collaterali e le controindicazioni

Quali sono gli effetti collaterali del Bentelan, il farmaco utilizzato a base di Betametasone disodio fosfato utilizzato per tutte quelle malattie che prevedono una terapia corticosteroidea.

Bentelan-effetti-collaterali

Il Bentelan è un farmaco impiegato nella terapia corticosteroidea per curare diverse tipologie di malattie. E' utilizzato nel trattamento dell'asma bronchiale, in caso di allergie gravi, di artrite reumatoide, nelle collagenopatie, nelle forme di dermatosi infiammatorie, ma anche in caso di neoplasie, colite ulcerosa, spondilite anchilosante e molte altre tipologie di patologie.

Il Bentelan, che va usato secondo i dosaggi indicati dal medico che lo ha prescritto, è un farmaco che può essere usato in terapie di breve o lunga durata. Fate molta attenzione se praticate sport a livello agonistico, perché il Bentelan è considerato un farmaco dopante.

Il farmaco non può essere usato in caso di infezioni sistemiche e bisogna fare molta attenzione all'interazione con altri farmaci. Il Bentelan in gravidanza e nella primissima infanzia va usato solo se strettamente necessario e sotto il controllo del medico, così come bisogna fare attenzione in allattamento.

Diversi, poi, gli effetti collaterali del Bentelan noti e descritti nel foglietto illustrativo del farmaco. Si parla di alterazioni del bilancio idro-elettrolitico come ipokaliemia, alterazioni muscoloscheletriche come osteoporosi, complicazioni dell'apparato gastro intestinale, alterazioni cutanee, alterazioni neurologiche come cefalea, vertigini, iperattività, disturbi del sonno, ansia, depressione, disturbi nel comportamento. E ancora, disendocrinie come irregolarità mestruali e disturbi della crescita nei bambini e complicanze oftalmiche.

Foto | granfondonews

Via | Torrinomedica

  • shares
  • Mail