Il carcinoide gastrointestinale: sintomi, diagnosi e terapia

Cosa è il carcinoide gastrointestinale, quali sono i sintomi e qual è il trattamento più indicato per questa malattia?

Il carcinoide gastrointestinale è un tumore che ha origine nelle cellule neuroendocrine nell'apparato gastrointestinale, ovvero l’apparato che svolge la funzione di digerire gli alimenti, assorbire le sostanze nutritive ed eliminare quelle residue. Questo tipo di tumore è piuttosto raro e la sua progressione è normalmente abbastanza lenta, anche se possono verificarsi casi in cui il tumore cresce in maniera più repentina. Tra i fattori di rischio del carcinoide gastrointestinale si registrano una difficoltà da parte dello stomaco di secernere la giusta quantità di acidi, ed il fumo di sigaretta.

Normalmente durante le fasi iniziali della malattia, il carcinoide gastrointestinale non provoca la comparsa di particolari sintomi, ma in alcuni pazienti possono manifestarsi segni collegati all’eccessiva produzione dell’ormone serotonina dovuti alla patologia, con sintomi come problemi nella respirazione, dolore addominale, diarrea, affaticamento, perdita di peso, danni alle valvole del cuore, gonfiore della pelle del viso e del collo e tachicardia.

Generalmente il tumore carcinoide gastrointestinale viene scoperto casualmente, nel corso di visite effettuate per via di altri problemi di salute. La diagnosi della malattia sarà eseguita mediante dei test del sangue specifici e mediante altri esami strumentali come Tomografia Computerizzata, Tomografia ad Emissione di Positroni con fusione TC, Risonanza magnetica, Scintigrafia recettoriale ed endoscopia.

carcinoide gastrointestinale

Il trattamento della malattia varia molto in base al suo stadio in cui si trova, in base alle specifiche condizioni di salute del paziente, ed in base alla localizzazione del tumore, che in gran parte dei casi interessa l'appendice, l'intestino tenue o il retto. Il trattamento cambierà naturalmente anche in base al fatto che il tumore si sia esteso ai tessuti o linfonodi vicini, o anche in altre parti dell'organismo.

Fra le opzioni terapeutiche per la cura del carcinoide gastrointestinale si segnalano quella chirurgica, la chemioterapia, la terapia biologica (ovvero la somministrazione di determinate sostanze che agiscono sul sistema immunitario), gli analoghi della sandostatina (ovvero dei farmaci che colpiscono un recettore che si trova in alcuni tipi di carcinoidi), o infine la terapia radio metabolica.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Aimac.it, Humanitas.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail