Contro il cancro al colon meglio mangiare carne solo con spinaci

La prima volta che qualcuno mi ha parlato dei benefici degli spinaci per la salute, a farlo è stato nientemeno che Braccio di Ferro. Ammetto anche di essere rimasta molto delusa quando ho scoperto che, in realtà, non è tanto il ferro l'ingrediente segreto degli spinaci, ma le vitamine e lo zinco, ma data la notizia pubblicata su Molecular Nutrition and Food Research, sono contenta che la delusione non mi abbia spinto ad eliminare questa verdura dal piatto: gli spinaci proteggono addirittura dal cancro al colon.

A scoprirlo sono stati i ricercatori dell'Oregon State University, secondo cui le verdure a foglia verde, come, appunto, gli spinaci, contrastano gli effetti nocivi delle molecole cancerogene presenti nella carne cotta. Il loro studio, condotto sugli animali, ha dimostrato che mangiare spinaci può ridurre l'incidenza del cancro al colon di una percentuale variabile tra il 32 e il 58%.

A mediare questa azione sono delle piccole molecole, i microRNA, in grado di regolare l'espressione dei geni, inclusi quelli associati allo sviluppo del cancro. Mansi Parasramka, primo autore della ricerca, ha sottolineato che

lo sviluppo del cancro è un processo complesso che richiede più passaggi, in cui le cellule danneggiate possono originarsi in modi diversi. Questo studio ha svelato che le alterazioni dei microRNA influenzano i marcatori delle cellule staminali del cancro durante la formazione del cancro al colon.

Il meccanismo ricostruito dagli scienziati è il seguente: i composti cancerogeni presenti nella carne cotta alterano l'attività di un gruppo di microRNA che controllano geni responsabili delle recidive del cancro al colon e associati all'aspettativa di vita dei pazienti affetti dal tumore. Il consumo di spinaci riporta nella norma i livelli di questi microRNA e dei geni da essi controllati.

Via | DailyMail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail