Estate, neonati al caldo: i consigli della SIN per non correre rischi

Come difendere i neonati dal caldo estivo? Ecco i consigli forniti dai neonatologi della SIN Società Italiana di Neonatologia.

In estate, si sa, il rischio di andare incontro a problemi causati dal forte caldo è molto elevato, specialmente se si parla di neonati che hanno ancora poche settimane di vita. I neogenitori devono dunque prestare molta attenzione e seguire delle delle semplici regole, per evitare conseguenze anche molto gravi. Per venire incontro alle mamme e ai papà, la SIN, ovvero la Società Italiana di Neonatologia, ha stilato una serie di regole e consigli per riuscire a fronteggiare il forte caldo in assoluta sicurezza per i nostri bambini.

Neonati al mare: una delle domande che spesso si pongono i neogenitori è “mio friglio può andare al mare?”. In realtà non esiste alcuna controindicazione nel portare i neonati al mare, ma come sempre, bisognerà farlo con criterio e logica. Non portate i bambini al mare nelle ore più calde della giornata, non esponeteli ai raggi solari diretti e proteggete la loro pelle facendogli indossare degli abitini chiari e dal tessuto traspirante e naturale. Infine, proteggete anche la testa del piccolo, facendogli indossare un buon cappellino con visiera. Evitate di applicare sulla pelle del neonato delle creme protettive o, se proprio necessario, scegliete quelle che contengono minerali come ossido di zinco o titanio, grazie alle quali sarà possibile riflettere i raggi solari impedendone la penetrazione. Evitate infine di far fare il bagnetto al piccolo in piscina (per via della composizione dell’acqua e dell’eventuale contaminazione) e nell'acqua del mare (a causa delle temperature non adeguate a quelle del bambino).

Neonati in montagna: per quanto riguarda la montagna, non vi sono particolari controindicazioni per i neonati, ma i neo-genitori dovranno evitare di portare il piccolo ad altezze eccessivamente elevate (ad esempio superiori a 2000 mt) e proteggerlo ugualmente dai raggi solari, dalle temperature elevate e dalle zanzare.

Protezione dalle zanzare: con il caldo tornano le zanzare, ma come fare a proteggere i nostri piccoli? In primo luogo, evitate ovviamente i luoghi in cui vi sono troppi insetti. Evitate inoltre di applicare prodotti repellenti sulla pelle dei bambini prima dei sei mesi di vita. La scelta migliore è proprio quella di prevenire le punture di zanzara vestendo il piccolo in maniera adeguata ed evitando i luoghi in cui vi sono troppe zanzare.

Estate neonati

I neonati in macchina e in aereo: anche per quanto riguarda gli spostamenti in macchina, sarà sufficiente usare il buonsenso. Non intraprendete viaggi proprio durante le ore più calde della giornata, ed assicuratevi sempre che il piccolo sia ben idratato. Il bambino dovrà essere posizionato sul suo“ovetto” o “navicella”. Per quanto concerne gli spostamenti in aereo, non è vero che il neonato non può intraprendere questi tipi di viaggi, ma in linea generale sarebbe meglio evitare di fargli prendere l’aereo finché non diventa un tantino più grandicello. Se però è proprio necessario prendere l’aereo, avvertite la Compagnia aerea, e durante il viaggio, stimolate la suzione del piccolo in maniera frequente. In questo modo, come spiegano i neonatologi, viene ridotta “la possibilità che la chiusura della comunicazione tra faringe e orecchio medio crei depressione atmosferica in quest’ultimo, in particolare durante decollo e atterraggio, e dunque dolore”.

I neonati devono bere acqua? Questa è un’altra domanda che spesso si pongono i neogenitori. Ebbene, secondo i neonatologi, dal momento che il piccolo appena nato viene ancora allattato, non avrà bisogno di bere acqua, poiché una corretta dieta lattea aiuterà già a mantenere un perfetto equilibrio idroelettrolitico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail