Lo stress aumenta il desiderio di cibi zuccherati

Spesso quando siamo stressati abbiamo voglia di mangiare un gelato, caramelle o biscotti … ma vi siete mai chiesti il perché? Una ricerca ce lo spiega.

Quando siamo stressati, aumenta spesso il “bisogno” di mangiare cibi zuccherati, ma vi siete mai chiesti il perché? A spiegarcelo ci pensa uno studio pubblicato sulla rivista Neuroscience Letters e condotto dai ricercatori del Monell Chemical Senses Center, secondo cui gli ormoni attivati dallo stress (ovvero i glucocorticoidi - GC) andrebbero ad attivare dei recettori localizzati nelle papille gustative specializzate nel rilevamento del sapore dolce. Ciò potrebbe spiegare il motivo per cui spesso, quando ci sentiamo particolarmente stressati, tendiamo effettivamente a mangiare degli alimenti zuccherati e dolci.

“Il gusto dolce – avrebbe infatti spiegato il dottor M. Rockwell Parker - può essere particolarmente attaccato dallo stress. I nostri risultati possono offrire un meccanismo molecolare per contribuire a spiegare perché alcune persone mangiano più cibi zuccherati quando si trovano a vivere un intenso periodo di stress”.

Consapevoli del fatto che lo stress può avere effetti importanti sul nostro metabolismo e sulle scelte alimentari che facciamo, i ricercatori hanno fatto ricorso a un modello animale per scoprire se le cellule del recettore del gusto contengono gli ormoni GC che vengono rilasciati sotto stress, e che influenzano le papille gustative responsabili del sapore dolce.

stress

I risultati hanno rivelato che i recettori GC sono presenti sulla lingua, per l’esattezza dove sono localizzate specificamente le cellule che contengono recettori responsabili per i sapori dolci, umami, e per il sapore amaro. Le più alte concentrazioni di recettori GC sono state inoltre trovate nelle cellule gustative Tas1r3, sensibili al gusto dolce e umami.

Detto questo, lo stress non è l'unica emozione che è stata collegata all’alterazione del gusto. In uno studio precedente, i ricercatori avevano infatti scoperto che emozioni come amore e gelosia potrebbero cambiare la percezione dei sapori dolci e amari nelle persone.

Anche una sostanza normalissima come l'acqua, quando ai partecipanti è stato chiesto di concentrarsi su una certa emozione, è stata spesso descritta come se avesse un aroma particolarmente dolce o amaro.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | MedicalDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail