Le cause della disortografia, i test e gli esercizi da fare

Cosa si intende per “disortografia”, quali sono i segni caratteristici e come fare a risolvere questo problema?

La disortografia è un disturbo che comporta una difficoltà nel tradurre i suoni del linguaggio verbale e che compongono le parole, in dei simboli grafici. Tale disturbo non è dovuto a deficit sensoriali, motori o neurologici, e comporta la presenza di frequenti errori in ciò che viene scritto, errori che possono andare dalla confusione fra i fonemi o fra i grafemi simili, mancanza di alcune lettere in una parola scritta (pala – palla; foco – fuoco), o anche delle inversioni nella sequenza dei suoni all’interno delle parole (sefamoro – semaforo).

Fra le cause della disortografia, gli esperti segnalano una scarsa capacità di percezione visiva e uditiva, un’insufficiente organizzazione spazio-temporale, un processo lento nella simbolizzazione grafica e così via. La diagnosi di questo genere di problema verrà effettuata mediante lo studio delle caratteristiche degli errori di scrittura, e mediante dei test standardizzati, grazie ai quali sarà possibile valutare l’integrità della via fonologica e lessicale del soggetto.

disortografia

In base ai processi cognitivi risultati disfunzionali, si procederà quindi con un trattamento volto a migliorare la scrittura del bambino. In linea generale, compito del terapeuta sarà quello di realizzare un programma riabilitativo individualizzato in base alle specifiche esigenze del bambino.

Fra gli esercizi maggiormente consigliati per il trattamento di questo problema, si segnalano quelli di riconoscimento vocale dei simboli grafici, quelli di fusione fonetica (l’educatore enuncerà alcune lettere ed il bambino dovrà formare delle parole), fino ad esercizi di ortografia grammaticale, e così via.

Se il bambino verrà adeguatamente seguito, il problema potrebbe efficacemente essere risolto. In ogni caso, una volta effettuata la diagnosi di disortografia, i genitori del bambino potranno chiedere alla scuola che venga predisposto un percorso didattico personalizzato in base alle sue specifiche problematiche.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Centronous.com, Disabili.com, Medicina360
Foto | da Flickr di ND Strupler

  • shares
  • Mail