Test Medicina, le nuove regole del ministero

L'intenzione è quella di abolire il test di ingresso a Medicina, come detto dal Ministro Stefania Giannini in un Q&A su Facebook per Scelta Civica.

Il test di ingresso a Medicina e Chirurgia, Veterinaria e professioni sanitarie è uno dei capisaldi delle primavere-estati italiane per gli studenti intenzionati ad iscriversi a tali facoltà: ogni anno non mancano le polemiche che ne precedono lo svolgimento, i ricorsi e i problemi che seguono la pubblicazione delle graduatorie ufficiali.

Le regole del test d'ingresso a Medicina e Chirurgia, però, potrebbero presto cambiare: questa è stata l'anticipazione del Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini durante un Q&A tenuto via Facebook dalla pagina di Scelta Civica, il partito cui fa riferimento il ministro, per rispondere alle domande degli utenti interessati a conoscere il programma elettorale del partito in vista delle Elezioni Europee del 25 Maggio.

Universities Face Jump In Student Enrollment

Incalzata dalle lunghe e particolareggiate domande degli utenti, il Ministro Giannini ha dato a intendere di avere intenzione di modificare i criteri di accesso alle Facoltà di Medicina e Chirurgia, prendendo a modello il sistema universitario francese:

Test di medicina: intendo rivisitare il sistema di selezione, prendendo a modello il sistema francese (accesso al primo anno libero e selezione alla fine di esso su base meritocratica). Entro la fine di luglio formulerò la proposta e le nuove regole.

Anche le scuole di specializzazione sono state nominate:


Scuole di specializzazione: parlato con MEF anche di questo tema. il miur ha trovato una quota di fondi per arrivare ad un aumento che però non è sufficiente al ripristino delle quote dello scorso anno. abbiamo chiesto al MEF di aggiungere i fondi mancanti.

In questo modo il primo anno sarebbe per tutti, per poi sostenere l'esame all'inizio del secondo anno anche in base alle competenze acquisite nel primo anno di studi; un sistema che potrebbe far aumentare le possibilità di accesso a chi veramente tiene alla professione medica, mentre chi volesse cambiare dopo il primo anno potrebbe sentirsi più tranquillo e meno sotto pressione.

Di fronte ai moltissimi dibattiti attorno al Test di Medicina e ai loro strascichi successivi, sarà effettivamente da verificare la fattibilità di questa modifica. Il Ministro Giannini ha comunque promesso di rispondere anche alle altre numerose domande nei prossimi giorni.


Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail