Tiroidite di Hashimoto e gravidanza, la terapia da seguire

La tiroidite di Hashimoto è un particolare tipo di infiammazione della ghiandola endocrina: cosa fare in caso di gravidanza, sia per la malattia già in corso sia per la scoperta di esserne affette durante i nove mesi.

La tiroidite di Hashimoto in gravidanza va curata in maniera tale da consentire alla mamma che ne soffre e al bambino che porta in grembo di rimanere in ottima salute. Non dobbiamo dimenticare che durante i nove mesi di gestazione, il fabbisogno di ormoni tiroidei della donna aumenta, perché deve soddisfare anche quelli del feto che porta in grembo: il bambino utilizza gli stessi ormoni tiroidei della mamma, favorendo così uno sviluppo completo e sano di tutti gli apparati interni.

Per tutte le donne che erano già a conoscenza prima della maternità di soffrire della tiroidite di Hashimoto, è bene, non appena si scopre la gravidanza, effettuare esami del sangue appositi ed ecografie per valutare lo stato della tiroide e insieme al proprio endocrinologo valutare un eventuale adeguamento del dosaggio di levotiroxina. Gli esami del sangue per valutare lo stato degli ormoni andrebbe ripetuto una volta al mese, così come andrebbero eseguite più visite endocrinologiche di routine durante i nove mesi di gestazione e poi dopo la gravidanza, per tenere la situazione sotto controllo.

A volte capita che la tiroidite di Hashimoto venga diagnosticata proprio durante la gravidanza: è bene conoscere tutti i sintomi delle malattie della tiroide, dall'ipotiroidismo all'ipertiroidismo, passando anche per la tiroidite di Hashimoto, così da riconoscere subito le patologie e permettervi di mettere a punto le terapie migliori. Cominciare fin da subito con il giusto dosaggio di Eutirox è importante per poter garantire la salute della mamma e del bambino che porta in grembo.

Non dobbiamo comunque farci spaventare da questo tipo di tiroidite autoimmune che è la più comune: basterà semplicemente tenere sotto controllo tutti i parametri, effettuando anche delle ecografie per valutare l'eventuale comparsa di noduli o di gozzo tiroideo, che comunque soiltamente è visibile a occhio nudo.

Tiroidite di Hashimoto e gravidanza

Foto | da Flickr di kit4na

Via | Repubblica

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail