Ipermetropia: le cause, i sintomi e le soluzioni

L'ipermetropia è una disturbo degli occhi che presenta una vista offuscata per quello che riguarda gli oggetti vicini, con difficoltà a metterli a fuoco. Ecco come si manifesta e come possiamo curarla.

L'ipermetropia è un difetto della vista che non consente di mettere a fuoco gli oggetti vicino al soggetto che ne soffre: è un difetto di refrazione, che consente di vedere con chiarezza gli oggetti che si trovano anche molto distante, ma non quelli vicini, anche se nei casi gravi anche la messa a fuoco di oggetti lontani è difficoltosa.

Le cause dell'ipermetropia sono diverse il difetto di refrazione si può manifestare a causa di una curvatura corneale insufficiente, a causa di un cristallino che non si è formato bene oppure a causa di un occhio troppo corto. La situazione, che in gioventù può essere lieve, può peggiorare dopo i 40 anni, con un peggioramento progressivo della vita.

I sintomi dell'ipermetropia sono bruciore agli occhi, lacrimazione, dolore, mal di testa, ipersensibilità alla luce. I soggetti che ne soffrono strizzano spesso gli occhi per poter vedere con chiarezza e nitidezza le cose vicine, con un maggiore affaticamento del cristallino costretto a lavorare il doppio.

Come correggere questo difetto della vista? L'ipermetropia si può correggere con l'uso di occhiali o lenti a contatto appositi, ma si può anche ricorrere all'intervento chirurgico tramite laser ad eccimeri. E' bene intervenire il prima possibile per correggere il difetto visivo, per questo gli esperti consigliano visite oculistiche già a 5 anni per poter capire se c'è famigliarità verso questa patologia: visite indispensabili se i bambini fanno fatica a guardare da vicino e strizzano spesso gli occhi.

Ipermetropia

Foto | da Flickr di cuppini

Via | humanitas

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail