Alimentazione e salute, così frutta e verdura proteggono dall'ictus

Ormai sembrano non esserci più dubbi: sia frutta che verdura proteggono dall'ictus. La loro efficacia è però diversa. Ecco cosa emerge dagli ultimi studi sul tema

Quanta frutta e verdura bisogna mangiare ogni giorno per mantenersi in salute? Il consiglio più diffuso è quello secondo cui non bisognerebbe scendere al di sotto delle 5 porzioni quotidiane, ma studi recenti suggeriscono di andare anche oltre e di garantirsene almeno 7. Ciò che sembra ormai chiaro è che tanto più questi alimenti vengono portati in tavola, tanto più l'organismo di chi li mangia risulta protetto da malattie ed eventi che espongono la salute a gravi pericoli. In particolare, una nuova analisi pubblicata sulla rivista Stroke da un gruppo di ricercatori dell'Università di Qingdao (Cina) riporta l'attenzione sul ruolo svolto da frutta e verdura nella prevenzione dell'ictus.

I suoi autori, guidati da Yan Qu, docente del Medical College dell'Università di Qingdao, hanno riesaminato i risultati di 20 studi pubblicati negli ultimi 19 anni in cui sono stati analizzati i dati relativi a 760.629 uomini e donne, inclusi 16.981 pazienti che hanno avuto a che fare con un ictus. Ne è emerso che mangiare ogni giorno 200 grammi di frutta permette di ridurre del 32% il rischio di avere a che fare con questo evento vascolare. Il consumo della stessa quantità di verdura permette invece di ridurre il rischio di ictus dell'11%.

Questi dati sono in linea con le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui assicurarsi un consumo di frutta e verdura pari a 600 grammi al giorno permetterebbe di ridurre del 19% l'impatto globale dell'ictus. Purtroppo, però, questi preziosi alimenti tendono ancora ad essere consumati in quantità inferiori rispetto a quelle consigliate.

frutta verdura ictus

Ma quali sono di preciso i benefici associati ad un aumento del consumo di frutta e verdura? Qu ricorda che

una dieta ricca di frutta e verdura è altamente raccomandata perché soddisfa i fabbisogni di micronutrienti, macronutrienti e fibre senza influenzare i fabbisogni totali di energia.

In altre parole, questi alimenti aiutano a fare il pieno di vitamine, minerali, carboidrati, proteine, grassi e fibre senza esagerare con le calorie assunte nel corso della giornata. Ciò porta ad effetti benefici in termini di pressione sanguigna e di funzionalità dei piccoli vasi sanguigni, ma non solo: frutta e verdura aiutano a ridurre la probabilità di andare incontro a un ictus anche agendo sull'indice di massa corporea, sulla circonferenza alla vita, sui livelli di colesterolo, sull'infiammazione e sullo stress ossidativo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | American Heart Association

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail