Combattere la stitichezza con le taccole

Saporite, versatili in cucina e molto efficaci nel risolvere in maniera dolce i problemi di stitichezza. Si parla di taccole, una particolare varietà di pisello denominata anche mangiatutto in quanto si mangia con l'intero baccello, caratterizzato quest'ultimo, dal fatto che la membrana posta all'interno delle pareti del baccello è sottilissima.

Di colore verde chiaro, forma larga e appiattita, sono particolarmente apprezzate per il loro sapore dolce e delicato. Devono essere sode e fresche al tatto e non avere macchie giallastre. Sbollentate si prestano bene alla surgelazione.

Ricche di fibre vegetali molto delicate ma molto attive, sono adatte nella stitichezza accompagnate da gonfiori intestinali, coliti, ulcere. Per questa caratteristica sono adatte a chi ha fatto abuso di lassativi. Come i piselli contengono buone dosi di vitamina B9 ma quantità più modeste di ferro.

Insomma prima di arrivare a purghe e altri rimedi che possono nel lungo tempo peggiorare la situazione, meglio inserire un po di verdure come le taccole o il sedano rapa , oppure un bel infuso di tarassaco. Se poi le verdure proprio non vi piacciono, allora buttatevi sul latte acido, rimedio eccellente per l'intestino pigro.

  • shares
  • Mail