Sonno, le 7 cattive abitudini che non ci fanno addormentare

Fate fatica a prendere sonno? Ecco quali sono le 7 cattive abitudini che non ci fanno dormire bene la notte.

Capita anche a voi di non riuscire a prendere sonno, e di non capire proprio il perché? Probabilmente la ragione del vostro problema è da ricercare in alcuni errori che comunemente commettiamo prima di andare a letto. Cattive abitudini quotidiane che rovinano il nostro sonno e che – durante il giorno – ci rendono irritabili, stressati, stanchi e talvolta anche un po’ depressi. Insomma, il sonno è importantissimo per poter stare bene, quindi non ci rimane che eliminare tutte quelle abitudini negative che tendono a rovinare le nostre notti!

Vi viene in mente qualcosa che potrebbe effettivamente rovinare il vostro sonno? Qualcuno di voi penserà allo stress, altri al caffè, altri ancora al cuscino da cambiare. Ma in realtà le cause di una notte insonne possono essere davvero molte più di quante possiate immaginare! Ecco le 7 più comuni.

L'orario dei pasti

Orario dei pasti

Una delle cause delle notti trascorse a "contare le pecore" è il non saper pianificare al meglio i nostri pasti. E’ meglio far trascorrere almeno due ore fra l’orario della cena e quello in cui vi mettete a letto. Mangiare poco prima di dormire ci porterà infatti a non riuscire a dormire bene, specialmente se il pasto è stato troppo pesante.

Le bevande alcoliche

Alcool

Bere alcolici poco prima di andare a letto potrebbe rovinare completamente la vostra nottata di sonno, poiché l’effetto dell’alcool potrebbe farsi sentire anche a distanza di diverse ore dal momento in cui lo avete assunto, rovinando la vostra fase REM.

Alla larga dai cellulari

Cellulare a letto

Nell’era moderna, il cellulare rappresenta un immancabile “compagno di vita”, ma sarebbe bene … lasciarlo fuori dal nostro letto! Telefonare, mandare sms, ma anche utilizzarlo per ascoltare musica e guardare video rischierebbe infatti di tenerci ad occhi aperti per ore e ore, dal momento che i telefonini emettono onde elettromagnetiche che potrebbero tenere sveglio in nostro cervello!

La temperatura

Temperature giuste

La nostra temperatura corporea scende quando siamo profondamente addormentati, per cui è importante che la temperatura nel nostro letto sia adeguata mentre stiamo dormendo, quindi né troppo calda, né troppo fredda!

Mente troppo attiva?

Mente troppo attiva

Vi capita mai di ritrovarvi nel cuore della notte con la mente più attiva che mai? Si tratta di un problema comune ed anche piuttosto fastidioso. Per ovviare al problema basterà semplicemente … fare delle cose che possano far “riposare la mente”. Compiere dunque delle attività noiose poco prima di dormire sarà senza dubbio la scelta giusta!

Televisione, si o no?

Tv prima di dormire

Quanti di voi, per riuscire ad addormentarsi, guardano la tv in attesa di cadere fra le braccia di Morfeo? Di certo sarete tantissimi! Ebbene, esattamente come i cellulari ed i computer, invece di far rilassare il cervello e farci addormentare, la televisione rischia piuttosto di stimolarlo ancora di più, rendendoci difficile dormire serenamente. Quindi, l'ideale sarebbe leggere un buon libro, e spegnere la Tv!

Il cibo che mangiamo

Cibo pesante

Cellulare a letto
Orario dei pasti
Cibo pesante
Mente troppo attiva
Tv prima di dormire
Temperature giuste

Infine, un occhio di riguardo va riservato anche al cibo che mangiamo! Qualche esempio? I cibi piccanti possono causare bruciore di stomaco e farci trascorrere una nottata non esattamente piacevole, mentre alimenti come formaggio, insaccati e noci contengono Tiramina, una sostanza dall’attività ipertensiva che potrebbe tenervi svegli per diverse ore. Scegliete con cura gli alimenti da mangiare prima di andare a letto!

Detto questo, se soffrite di insonnia (ma anche se non ne soffrite) non vi rimane che modificare queste sette cattive abitudini, e farvi finalmente una sana dormita!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicaldaily.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail