Cosa sono i farmaci vasocostrittori, le indicazioni e le reazioni avverse

Cosa sono i farmaci vasocostrittori, quando sono indicati e quali sono le reazioni avverse?

I farmaci vasocostrittori (detti anche vasopressori) sono dei farmaci utilizzati per provocare una “costrizione” (o meglio una diminuzione di diametro) dei vasi sanguigni. Si tratta insomma del procedimento inverso della vasodilatazione. Tali farmaci - che possono essere sia sistemici che topici - vengono utilizzati in medicina, ad esempio, per la cura dell’ipotensione, poiché restringendo il lume del vaso sanguigno, provocano un aumento della pressione. Inoltre, questa categoria di farmaci viene impiegata ad esempio per ridurre l'irrorazione locale di sangue, ad esempio per bloccare una eventuale emorragia o una perdita di sangue acuta.

Possiamo distinguere diversi tipi di vasocostrittori, che possono essere assunti sotto forma di pastiglie da ingerire per via orale, spray per il naso, colliri e così via.

In linea generale, dovrebbe sempre essere il medico a prescrivere un qualunque tipo di farmaco vasocostrittore, ma nonostante ciò accade spesso che le persone ne facciano uso senza prima chiedere il parere del medico (farmaci da banco), e magari senza tenere in considerazione gli effetti avversi che un improprio utilizzo di tali farmaci potrebbe provocare.

farmaci vasocostrittori

La somministrazione di tali farmaci, specialmente se non indicata specificatamente dal medico curante, non dovrebbe superare i 4 o 5 giorni consecutivi, e dovrebbe avvenire seguendo alla lettera la posologia indicata. Inoltre, dal momento che tendono a far alzare la pressione, i farmaci vasocostrittori andrebbero evitati dalle persone cardiopatiche, da chi soffre di ipertensione o di malattia coronarica, e dalle persone diabetiche.

Come ogni farmaco, ricordate che non si tratta esattamente di “acqua fresca”, quindi anche se certi spray nasali e colliri possono apparire del tutto innocui, sappiate che in realtà non lo sono affatto!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Wikipedia,

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail