Dieta e abbronzatura, i cibi amici della tintarella e della salute

Dieta abbronzante o meglio i cibi che ci regalano un colorito sano e favoriscono la tintarella proteggendoci al contempo dai rischi del sole. Sul portale Garnier.it i nutrizionisti dispensano diversi consigli preziosi e qualche dritta utile per un'abbronzatura sana. Partiamo dalla melanina, pigmento della pelle che ci difende dalle radiazioni solari nocive. L'organismo la produce quando è esposto ai raggi ultravioletti ma anche con l'alimentazione possiamo stimolarne la produzione.

Ad esempio con una dieta ricca di vitamine: il betacarotene in primis, la vitamina A e la vitamina E. Per facilitarne l'assorbimento condite i cibi con olio extra-vergine d'oliva consumato crudo.

Il betacarotene è uno degli antiossidanti naturali più efficaci: non solo ci regala un colorito sano e naturale ma ci protegge anche dai danni provocati dal sole alla pelle, dall'invecchiamento cutaneo precoce causato dall'esposizione ai raggi solari alla pelle secca.

Lo troviamo nelle albicocche, nel melone, nelle fragole, nelle ciliegie e nell'anguria, tutta frutta di stagione che fa bene anche alla linea ed è un toccasana per l'organismo. Tra le verdure ne sono ricche il cavolfiore, l'indivia, la lattuga, gli spinaci e la verza. Tra le carni il fegato contiene dosi elevate di betacarotene, tra i pesci sono consigliate le aringhe. E ancora peperoni, sia gialli che rossi, pomodori, patate dolci, papaia e zucca.

Riforniamoci anche di selenio per evitare di subire i danni dei radicali liberi: lo troviamo nella crusca, nelle cipolle, nei pomodori e nel tonno. D'estate è bene inoltre evitare di eccedere con i cibi ricchi di vitamina C come gli agrumi, sia perché non sono di stagione, sia perché la vitamina C può inibire la formazione della melanina. Per reintegrare i liquidi persi d'estate sì all'acqua, al tè verde, alle bevande alla menta, al finocchio e alla camomilla.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail