La fertilità maschile si determina già durante la gravidanza

La fertilità maschile si determina già durante la gravidanza

La fertilità maschile si decide già nel grembo materno, e più precisamente tra l'ottava e la dodicesima settimana di gravidanza. Gli ormoni maschili a cui il feto è esposto in questo periodo determinano la futura capacità riproduttiva. Non solo: anche problemi all'apparato genitale, come ad esempio il basso numero di spermatozoi, la mancata discesa dei […]

La fertilità maschile si decide già nel grembo materno, e più precisamente tra l'ottava e la dodicesima settimana di gravidanza.

Gli ormoni maschili a cui il feto è esposto in questo periodo determinano la futura capacità riproduttiva.

Non solo: anche problemi all'apparato genitale, come ad esempio il basso numero di spermatozoi, la mancata discesa dei testicoli, il tratto urinario che si apre nel posto sbagliato, persino il più raro cancro ai testicoli, sono legati alla quantità di testosterone assorbito nelle prime settimane di gestazione.

E' quanto risulta da una ricerca dell'Università di Edimburgo, in Scozia, pubblicata sul Journal of Clinical Investigation.

Lo studio è stato condotto sui topi, ma esiste, secondo gli esperti, un modo per stabilire se il bambino avrà problemi di infertilità. L'esposizione agli ormoni nelle settimane critiche determinerebbe anche la distanza tra l'organo genitale e l'ano: meno è marcata maggiore sarà il rischio di futuri problemi perché significa che l'esposizione al testosterone è stata inferiore al normale.

Per indagare meglio questa correlazione saranno comunque necessari altri studi, per verificare se i risultati ottenuti sui topi siano validi anche per gli esseri umani.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog