Le cause della glomerulonefrite cronica, i sintomi e la terapia

Cosa si intende per glomerulonefrite cronica, quali sono i sintomi e qual è il trattamento più indicato?

La glomerulonefrite (o malattia glomerulare) è una malattia che interessa i reni, e per l’esattezza, i glomeruli renali. A causa di un’infiammazione (che potrebbe essere ricondotta a svariate cause) i glomeruli renali vedono infatti ridotta la propria capacità filtrante, ed a causa di ciò possono farsi sfuggire sostanze del sangue come le proteine, i globuli rossi e così via. Normalmente tale condizione interessa entrambi i reni, e può manifestarsi in forma acuta oppure in forma cronica, ovvero graduale nel tempo.

Nel primo caso, si manifestano improvvisamente sintomi come ematuria e proteinuria, e si sviluppa progressivamente un’insufficienza renale. Nel secondo caso, ovvero in presenza di glomerulonefrite cronica (che consegue generalmente ad un’iniziale glomerulonefrite acuta), i sintomi si presenteranno in maniera progressiva, e porteranno lentamente verso una riduzione della funzione renale.

Glomerulonefrite cronica

I sintomi che accompagnano la forma cronica di glomerulonefrite sono proteinuria, cilindruria, insufficienza renale con iperazotemia, ipertensione arteriosa e anemia. La diagnosi di tale malattia verrà effettuata mediante degli esami di laboratorio e mediante l’esecuzione di una biopsia renale.

Per quanto concerne la terapia, essa si basa in primo luogo su un cambiamento dell’alimentazione. Il medico potrà consigliare di seguire una dieta povera di proteine e di sale, e una diminuzione dell’assunzione di bevande alcoliche. Sarà inoltre consigliato il riposo nella fase acuta della malattia. Per quanto concerne la terapia farmacologica, saranno somministrati farmaci cortisonici, antistaminici, antibiotici ed eventualmente diuretici e farmaci antiipertensivi.

via | MyPersonalTrainer, Sapere.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail