A Roma una bambina di 10 anni muore durante un intervento all'orecchio

Tragedia nella casa di cura Villa Mafalda di Roma: una bambina di appena 10 anni è morta durante un intervento chirurgico all'orecchio per la ricostruzione della membrana timpanica.

bambina muore durante intervento

Aggiornamento del 31 marzo 2014 ore 16:15: sono sette gli indagati dalla procura per la morte della bambina. Sono, infatti, indagati per omicidio colposo due otorini, l'anestesista e altro personale medico-sanitario che era presente durante l'operazione. Domani si terrà l'autopsia del corpo della piccola. Il pm Ilaria Calò ha chiesto che si indaghi sull'epoca, le cause e i mezzi che hanno provocato la morte della bambina, per capire se:

gli interventi sanitari cui la piccola è stata sottoposta siano stati improntati a una corretta applicazione delle fondamentali cognizioni scientifiche inerenti la professione medica.

Inoltre il medico legale dovrà verificare se:

lo stato fisiopatologico della paziente sia stato correttamente accertato e se tra le varie terapie praticate anche in occasione dell'anestesia somministrata per l'intervento siano state scelte quelle più appropriate (o più facilmente tollerabili) secondo le cognizioni generali della scienza medica.

Doveva essere sottoposta ad un intervento di routine per la ricostruzione della membrana timpanica, ma una bambina di 10 anni è morta durante l'operazione chirurgica che si è svolta sabato scorso presso la casa di cura Villa Mafalda di Roma. La Procura ha aperto un'inchiesta, mentre i genitori della piccola si chiedono perché la loro figlia è morta durante quello che doveva essere un normalissimo intervento chirurgico.

La bambina sottoposta ad operazione chirurgica all'orecchio è morta per insufficienza cardiaca. Subito la famiglia ha presentato una denuncia ai carabinieri, per andare a fondo nella questione e per capire quello che è successo. Cosa che si chiedono i genitori dal momento in cui hanno detto loro che la loro piccola era morta sotto i ferri:

Era un intervento di routine. Com'è possibile che per una banale operazione chirurgica all'orecchio mia figlia possa essere morta?

I carabinieri della compagnia Parioli hanno già sequestrato la cartella clinica e la documentazione legata all'intervento, mentre la Procura di Roma ha aperto un'indagine con ipotesi di omicidio colposo. E' già stata disposta l'autopsia del corpo della piccola.

La direzione della casa di cura Villa Mafalda ha già diramato una nota in cui si dice affranta per la morte della bambina di 10 anni, ma nella quale conferma la fiducia nell'operato dei suoi medici, professionisti riconosciuti a livello nazionale che sono intervenuti immediatamente per cercare di salvare la vita alla bambina. La nota, poi, prosegue:

Corre l'obbligo di precisare che né le indagini ne la denuncia riguardano in alcun modo l'adeguatezza della struttura. Uniti alla famiglia, Villa Mafalda auspica che la magistratura faccia al più presto chiarezza sulle cause del decesso, dimostrando la congruità e l'adeguatezza delle cure.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail