Cos'è il tronco arterioso comune, i sintomi e la cura

A volte il cuore non si sviluppa in modo corretto e per poter sopravvivere è necessario correggerlo chirurgicamente. Ecco il caso del tronco arterioso comune

Il tronco arterioso comune è una rara malformazione congenita in cui durante la gravidanza il sistema cardiovascolare non si sviluppa in modo corretto portando alla presenza di un unico vaso sanguigno al posto dell'arteria polmonare e dell'aorta. Questo unico vaso raccoglie sia il sangue proveniente dal ventricolo destro e da quello sinistro. Per di più spesso i due ventricoli sono in comunicazione diretta fra di loro. Tutto ciò fa sì che il sangue ricco di ossigeno si mescoli con quello ricco di anidride carbonica e che, di conseguenza, ci sia una distribuzione scorretta del sangue fra i polmoni e il resto dell'organismo.

I sintomi tipici di questo difetto congenito sono pelle e unghie bluastre, letargia, difficoltà del bambino ad alimentarsi, respiro rapido e affannato, allargamento delle estremità delle dita e ritardi nello sviluppo. Non solo, il tronco arterioso comune può far sì che i polmoni ricevano più sangue rispetto a quanto dovrebbero, una situazione che può causare un accumulo di fluido e danneggiare irreversibilmente i vasi sanguigni che portano il sangue al polmone. Con il passare del tempo possono comparire anche ipertensione polmonare e scompenso cardiaco.

Per tutti questi motivi è importante trattare al più presto la patologia. In caso contrario il bambino potrebbe morire entro il primo anno di vita. Non solo, un trattamento tempestivo consente di ridurre il rischio di comparsa di complicazioni.

tronco arterioso comune

E' quindi fondamentale rivolgersi al medico nel caso in cui un bambino mostri sintomi che potrebbero far sospettare la presenza di un tronco arterioso comune. Opportune analisi, come un elettrocardiogramma, un ecocardiogramma, una risonanza magnetica, una radiografia o un cateterismo cardiaco consentono di verificare i sospetti e di predisporre opportuni trattamenti.

La cura possibile è però una sola e consiste in un intervento chirurgico attraverso cui costruire un'arteria polmonare e un'aorta separate fra loro.

Via | MedlinePlus

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail