Allergie, consigli per evitarle

Allergie, consigli per evitarle

Per una volta la scienza dà ragione ai bambini: lavarsi troppo fa male. Sarebbe questo, infatti, il motivo della crescita esponenziale delle forme allergiche nei ragazzi sotto i 14 anni: in Italia un bambino su 3 soffre di rinite allergica, asma bronchiale, dermatite o allergia alimentare, contro il 10% degli anni '50. Secondo uno studio […]

Per una volta la scienza dà ragione ai bambini: lavarsi troppo fa male. Sarebbe questo, infatti, il motivo della crescita esponenziale delle forme allergiche nei ragazzi sotto i 14 anni: in Italia un bambino su 3 soffre di rinite allergica, asma bronchiale, dermatite o allergia alimentare, contro il 10% degli anni '50.

Secondo uno studio austriaco, i bambini che abitano in campagna soffrono meno di questi disturbi rispetto ai bambini di città: il loro sistema immunitario, continuamente stimolato dal contatto con prati, terra e animali, non ha tempo di inventarsi nemici inesistenti.

Perchè le allergie non sono altro che questo: una risposta immunitaria esagerata ad un elemento innocuo all'organismo, come pollini, alcuni cibi, sostanze che vengono a contatto con la pelle.

Il momento critico per lo sviluppo di allergie è il primo anno di età.

Al momento del parto – spiega il coordinatore del Dipartimento di Medicina pediatrica dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma Alberto Ugazioil sistema immunitario del neonato viene investito da una scarica di batteri e deve reagire. Se il parto avviene in un ambiente asettico e poi il bambino viene tenuto sotto una campana di vetro il suo sistema immunitario non trova batteri da aggredire e sviluppa una pericolosa tendenza a scatenarsi contro nemici inesistenti o contro l'organismo stesso”.

Per ridurre il rischio – suggeriscono i pediatri – due o tre bagni alla settimana possono bastare, anche perchè lavando il bimbo tutti i giorni si rischia di irritarne la pelle e di privarla delle sostanze che la proteggono.

Altri consigli? Allattare il bambino al seno, tenerlo a contatto con animali ed evitare l'uso eccessivo di detergenti antibatterici. 

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog