Psicologia, il Grande Fratello svela cosa succede quando cambiano i bioritmi

Avete mai provato a pensare a cosa accade quando cambiano i nostri bioritmi? Il Grande Fratello ci aiuta a capirlo.

L'importanza del bioritmo per ciascuno di noi è innegabile, ma cosa accade quando questo viene letteralmente stravolto? Inutile negarlo, con il passare degli anni il Grande Fratello ha perso gran parte del suo fascino. Se è vero che la prima edizione del programma aveva catturato l’attenzione anche dei più scettici, è altrettanto vero che giunti alla tredicesima edizione del chiacchierato reality, tutti noi siamo convinti di conoscere ogni segreto di questa trasmissione, e non pochi di noi hanno preferito guardare altri programmi.

Ebbene, in realtà esiste un aspetto del GF che forse alcuni di voi non avranno mai preso in considerazione!

Oggi vogliamo infatti parlarvi della psicologia del Grande Fratello, e non di quella che riguarda i cosiddetti spettatori voyeur, bensì di quella che riguarda proprio i soggetti che vivono fra le mura della casa. Un dettaglio, in particolar modo, ha destato il nostro interesse, ovvero quello del bioritmo, ovvero il personale ritmo che è frutto dell'incontro fra il ciclo fisico, emozionale e intellettuale di ciascuno di noi.

Grande Fratello bioritmo

Come ben saprete, i concorrenti della trasmissione sono infatti “tagliati fuori dal mondo”, e ciò non comporta solo un allontanamento da amici e famiglie, ma anche un isolamento rispetto agli eventi che accadono intorno a loro, un allontanamento dalla propria realtà, sia esterna che interiore. I concorrenti non hanno neanche la possibilità di conoscere l’ora, per intenderci, e per questa ragione accade non di rado che dormano al mattino, pranzino alle cinque del pomeriggio e cenino durante la notte.

Tutto ciò altera indubbiamente i normali bioritmi a cui ogni persona è abituata praticamente sin dalla nascita, con conseguenze che investono l’intera spera emotiva del soggetto, che finirà per seguire sia il proprio istinto primitivo che quello del gruppo. Insomma, quello che viene a formarsi all’interno di questa gabbia è un vero e proprio “mondo a parte”, un mondo senza orari, un mondo i cui soli abitanti sono – a conti fatti – proprio le persone chiuse al suo interno, un mondo nel quale ogni concorrente deve ritagliarsi il suo spazio, instaurare legami e relazioni anche fortemente passionali, troppo passionali ed estremizzate talvolta, non trovate?

In linea generale però, possiamo affermare che in tanti anni il Grande Fratello ci ha dimostrato in maniera palese come stravolgere i ritmi dell’orologio biologico di una persona possa portare a sintomi come nervosismo, sbalzi d’umore, ansia, aumento dello stress, tendenza alla conflittualità, e quant’altro. Quando i nostri normali bioritmi subiscono un’alterazione, è bene ristabilire l’ordine quanto prima, per vivere meglio e non andare dunque incontro a questi e molti altri disagi (basti pensare al modo in cui ci sentiamo quando semplicemente cambia l’ora legale).

 

Foto | da Twitter del Grande Fratello

  • shares
  • Mail