Cicoria l'amara amica del fegato

Si parla della cicoria, quasi sempre in maniera dispregiativa, per definire una verdura povera e amara. Quasi un simbolo della povertà contadina. In realtà si tratta di un alimento dall'altissimo valore nutrizionale.

Rimineralizzante, antianemica, stimolante della bile, depurativa, diuretica, digestiva leggermente lassativa, potente rimedio indicata nel drenaggio e nelle diete dimagranti.

La cicoria grazie alla sua azione mirata sul fegato, è un depurativo a 360 gradi. Un mix di acidi organici amari, fibre, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K, provitamina A, sodio, potassio, cloro, manganese, calcio, ferro, zinco, rame, magnesio, fosforo, aminoacidi.

Una ricchezza che fa della cicoria un disintossicante-stimolante, adatto alle persone sedentarie, a chi consuma molti farmaci, ai fumatori, a chi beve poco, a chi consuma molte proteine, a chi maltratta fegato e stomaco con fritture e cibi pesanti. L’utilizzo più efficace è come insalatina antipasto con poco olio e limone.

Se ne volete sapere di più andate sul sito di Giardinaggio.it dove trovate tante schede davvero interessanti.

  • shares
  • Mail