Meditazione cinese per ritrovare il buonumore nella materia bianca del cervello

Scritto da: -

Meditate, gente, meditate! È il cervello che ve lo chiede per guadagnare quel certo spessore in materia bianca che garantisce equilibrio e consapevolezza. Un mese di meditazione cinese praticata regolarmente, secondo un recente studio pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences, è sufficiente a garantirci ottimi risultati, modificando l’efficienza della materia bianca e contribuendo a cambiare in positivo le nostre abitudini ed il nostro comportamento.

Yi-Yuan Tang e Michael Posner in Mechanisms of white matter changes induced by meditation spiegano che nell’IBMT, integrative body-mind training, si nasconde il segreto del buonumore. Un atteggiamento positivo ed ottimista corrisponde infatti ad una maggiore densità assonale e ad un’espansione della mielina, il tessuto adiposo protettivo che circonda gli assoni, nella corteccia cingolata anteriore del cervello. Al contrario, un deficit nella corteccia cingolata anteriore è associato a demenza, depressione, schizofrenia ed a diversi altri disturbi psicofisici.

La meditazione cinese, pratica della medicina tradizionale cinese, si distingue dalle altre tecniche di meditazione perché punta a creare un equilibrio tra mente, corpo ed ambiente circostante inducendo un grande senso di consapevolezza, armonia, dinamismo.

Uno studio condotto nel 2010 da Tang e Posner aveva già confermato gli effetti positivi della meditazione cinese sul comportamento e sulla densità assonale. Questa tecnica modifica il nostro cervello come se fosse ancora quello di un bambino. Ottima dunque per reimpostare un atteggiamento positivo verso la vita, cambiare abitudini più facilmente, liberarsi dalle emozioni negative.

Nel 2007 Tang aveva inoltre scoperto che la meditazione cinese abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, prima di una prova importante come un esame. Se per l’intelligenza ci occorre materia grigia, per stare sereni (e dunque diventare più rilassati e produttivi) ci serve materia bianca… e la meditazione è un buon metodo per recuperarne a sufficienza.

Via | Asian Scientist; CBC News
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.94 su 5.00 basato su 32 voti.