Cos'è la malattia di Addison, i sintomi e la terapia

Cosa è la Malattia di Addison, come si presenta e qual è il trattamento?

La Malattia di Addison è una patologia cronica piuttosto rara, una malattia che colpisce perlopiù i soggetti fra i 30 e i 50 anni, e che predilige pazienti di sesso femminile. Questa patologia colpisce all’incirca una persona su 8000, ed è nota anche con il nome di morbo di Addison. Tale malattia va a colpire per l’esattezza la corteccia delle ghiandole surrenali, diminuendone, o addirittura annullandone la funzionalità di escrezione di ormoni, quali il cortisolo e l’aldosterone, fondamentali per il funzionamento del nostro organismo.

I sintomi della Malattia di Addison sono molti. La patologia inizia a carattere lieve per poi peggiorare progressivamente. In un primo momento il paziente potrebbe avvertire essenzialmente una sensazione di debolezza ed affaticamento, a seguito di un periodo di stress. Dopodiché, il soggetto si vedrà costretto a riposare a letto a causa della continua astenia.

Seguono sintomi come perdita di peso e anoressia, depressione, ansia, diarrea, vomito, capogiri, pressione sanguigna bassa, svenimenti, dolori addominali, iperpigmentazione (che si manifesterà soprattutto nei palmi delle mani, ma che interesserà anche la mucosa orale, vaginale e rettale), vertigini, amenorrea e perdita di peli pubici ed ascellari nella donna.

morbo di Addison

La diagnosi della malattia di Addison non è purtroppo molto semplice ed immediata. Fra gli esami più importanti per la determinazione della malattia troviamo quello che determina il livello del potassio nel sangue, alti livelli di ACTH e renina, il test di stimolazione con ACTH (per valutare la risposta del cortisolo), e l'identificazione dell’eventuale presenza di anticorpi anti surrene.

La cura del morbo di Addison si basa sulla sostituzione degli ormoni mancanti, grazie alla quale i pazienti potranno condurre una vita praticamente normale. Il dosaggio andrà comunque adattato in caso di eccessivo stress psico-fisico, infezioni, influenza, interventi chirurgici e quant’altro.

via | Morbodiaddison.org

  • shares
  • +1
  • Mail