Cos'è l'alcalosi metabolica, sintomi, cause e rimedi

Cosa si intende con il termine alcalosi metabolica? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

L'alcalosi metabolica è una condizione che causa un’alterazione dell’equilibrio acido-base e un innalzamento del pH arterioso. Tale condizione è accompagnata da una serie di sintomi, come ad esempio uno stato confusionale, tremore delle mani e frequenti mal di testa. Il soggetto lamenterà inoltre frequenti stati di nausea e vomito, astenia, intorpidimento o formicolio alle estremità del viso, disidratazione, ipereccitabilità neuromuscolare, poliuria. Infine, il soggetto apparirà particolarmente irritabile.

Nei casi più gravi, il paziente potrà soffrire di tetania, ovvero una condizione che comporta sintomi come crampi muscolari, contrazione forzata e involontaria dei muscoli, spasmi muscolari prolungati e tremori muscolari.

Fra le cause dell’acidosi metabolica si registrano generalmente una diminuzione degli acidi mediante urine, feci o attraverso il vomito ripetuto, oppure una somministrazione protratta di alcali (ad esempio il carbonato di calcio), ed il trattamento con i diuretici.

alcalosi metabolica

Tale condizione potrebbe essere inoltre provocata da un difetto dell'escrezione renale di HCO3-. La diagnosi di alcalosi metabolica avviene mediante determinati esami specifici, come quello dell’emogasanalisi, le analisi delle urine, la determinazione del livello plasmatico del HCO3- e del pH arterioso e lo studio del PH delle urine.

Per quanto concerne il trattamento dell’alcalosi metabolica, esso si basa essenzialmente sulla correzione del difetto che ha provocato tale condizione. In gran parte dei casi, quando l'alcalosi metabolica è lieve, non viene prescritto alcun trattamento specifico, mentre in altri casi saranno somministrate soluzioni di NaCl e Sali di K+, o - nei casi più gravi – il medico procederà con la somministrazione di acidi o dialisi.

via | Pazienti.it, Msd-Italia, Medmedicine
Foto | da Pinterest di Nicole S

  • shares
  • +1
  • Mail