Cosa sono le placche di Peyer e cosa significa se sono iperplastiche?

Le placche di Peyer, che prendono il nome dallo studioso svizzero Johann Conrad Peyer, sono delle placchhe che si trovano nell'intestino tenue. Ecco cosa sono.

Le placche di Peyer sono delle placche di forma circolare, ma anche ovoidale, costituite da noduli linfatici. Si trovano nell'intestino tenue, occupando la lamina propria e la sotto mucosa dell'ileo. Una rete di capillari davvero molto vasta le vascolarizza: la rete si dispone intorno ai follicoli.

Le placche di Peyer sono più numerose fino alla pubertà, mentre con l'aumentare degli anni queste diminuiscono sia per numero sia per dimensione. Il nucleo delle placche di Peyer è costituito da linfociti B in proliferazione, mentre la parte più esterna e periferica da linfociti B in stato quiescente. Tra queste placche si possono trovare anche linfociti T e cellule APC dette cellule M.

Le cellule M possono internalizzare antigeni interi e riversarli sul versante opposto, dove vengono processati da cellule con l'antigene, come ad esempio le cellule dendritiche. L'epitelio che le riveste è diverso da quello che troviamo sui villi intestinali ed è denominato epitelio follicoli-associato o FAE e accoglie le cellule M. Le cellule M garantiscono l'assunzione di antigeni nelle placche e negli altri territori nei quali sono state ritrovate, come l'appendice, le tonsille, il tessuto linfoide...

Si definiscono iperplastiche quelle placche di Peyer che sono caratterizzate da iperplasia, vale a dire dalla proliferazione di cellule che non presentano però un carattere neoplastico e quindi che non presentano un carattere tumorale.

Placche di Peyer iperplastiche

Foto | da Pinterest di glenn kageyama

Via | Medicinapertutti

  • shares
  • +1
  • Mail