Cos'è il progesterone, le sue funzioni e i valori di riferimento

Il progesterone è un ormone steroide, il più importante tra quelli che vengono definiti progestinici. Scopriamo insieme a che cosa serve e quali sono i suoi normali valori di riferimento.

Il progesterone è un ormone che viene sintetizzato dalle ovaie e dal surrene. Nella prima metà del ciclo mestruale della donna viene secreto in quantità modesta dall'ovaio, mentre dopo l'ovulazione, quindi nella seconda fase del ciclo, nella fase luteale o progestinica, il corpo luteo ne produce in quantità maggiori, decisamente molto più elevate.

E' proprio in questo momento che il progesterone mette in atto la sua funzione principale, rendere adatto il corpo femminile per la fecondazione della cellula uovo e del suo annidamento. Da qui ha inizio poi la gravidanza.

Ma sono anche altre le funzioni del progesterone, che riguardano sempre l'apparato genitale femminile: modifica la struttura e le attività funzionali delle tube e della mammella, durante la gravidanza viene prodotto in quantità elevate dalla placenta e durante i nove mesi di gestazione impedisce altre ovulazione, garantisce la secrezione endometriale, inibisce le contrazioni del miometrio, blocca la risposta immunitaria materna che potrebbe riconoscere il feto come corpo estraneo e quindi rigettarlo.

Livelli alti o bassi di progesterone del sangue possono mettere a rischio il concepimento. Ma quali sono i valori normali nella donna? Eccoli in base al periodo della vita e del ciclo mestruale:


    0 - 23 mesi: 0.87 - 3.37 ng/ml
    2 - 9 anni: 0.20 - 0.24 ng/ml
    10 - 17 anni: come negli adulti
    Adulti
    Fase follicolare: 0.20 - 1.50 ng/ml
    Ovulazione: 0.80 - 3.00 ng/ml
    Fase luteale: 1.70 - 27.00 ng/ml
    Menopausa: <0.15 - 0.80 ng/ml

progesterone

Via | scienzaesalute

Foto | da Pinterest di jannelle warth


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO