Ernia ombelicale, l'intervento è sempre necessario?

Più frequente nei bambini, può comparire anche negli adulti. Ma quando è necessario rimuovere un'ernia all'ombelico con il bisturi?

L'ernia ombelicale è un problema tipico dei bambini. Alla nascita può infatti capitare che il punto di passaggio del cordone ombelicale attraverso i muscoli addominali del piccolo non si chiuda perfettamente, permettendo così a un piccolo tratto dell'intestino di sporgere verso l'esterno. Nemmeno gli adulti ne sono però totalmente esenti: un'eccessiva pressione all'interno dell'addome, generata ad esempio da un eccesso di tessuto adiposo, da una gravidanza multipla, dall'accumulo di fluidi o da interventi chirurgici, può portare alla protrusione di un'ernia a livello dell'ombelico. Cosa fare in tutti questi casi?

L'intervento chirurgico non è sempre necessario. Infatti nei bambini il problema, che in genere non è nemmeno doloroso, tende a risolversi entro il primo anno o l'anno e mezzo di vita. Il medico potrebbe cercare di far rientrare l'ernia, che si presenta come un rigonfiamento morbido vicino all'ombelico, spingendola verso l'interno, ma il fai-da-te è assolutamente vietato: a pagarne le spese potrebbe essere la salute del bambino.

ernia ombelicale

L'intervento chirurgico potrebbe invece essere consigliato qualora l'ernia fosse dolorosa, se supera il centimetro e mezzo di diametro, se non accenna a rimpicciolirsi per 6-12 mesi e se non scompare entro i 3 anni di età. In questi casi, così come quando un'ernia ombelicale compare in età adulta, intervenire chirurgicamente permette di evitare complicazioni anche gravi.

Infatti se l'ernia viene strozzata dai muscoli addominali il flusso del sangue al suo interno può diminuire a tal punto da causarne la cancrena e la conseguente infezione può essere molto pericolosa. Questa eventualità dovrebbe spaventare molto più dell'intervento. Nella pratica chirurgica, infatti, questo si limita all'esecuzione di una semplice incisione alla base dell'ombelico attraverso cui l'intestino viene spinto all'interno dell'addome.

Via | Mayo Clinic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail