I sintomi del sangue acido, le cause e i rimedi

Mantenere costante il ph del nostro sangue, che non diventi troppo acido o troppo basico, è assolutamente importante per poter mantenere la salute del nostro corpo. Avere il ph normale è fondamentale: ecco perché non va bene avere il sangue acido.

Regolare l'equilibrio acido-basico del sangue e dei tessuti è importante per poter contare sun una perfetta salute del nostro organismo. Se il ph del sangue non è normale, questo può perdere le sue caratteristiche di fluidità e può risultare deficitario il trasporto dell'ossigeno, delle sostanze nutritive e dei prodotti di scarto. Il rapporto acido-base può essere dinamico e non statico, ma bisogna comunque mantenere un certo equilibrio.

Il ph ottimale del sangue è compreso tra 7.35 e 7.45. Se il rapporto tra acido e basico non è rispettato, il nostro organismo può essere costretto a spendere maggiori energie per porre rimedio a questo equilibrio e più il divario è ampio, più la possibilità di un tracollo di tutto il sistema diventa più realistica.

Chi soffre di sangue acido, spesso causato da una cattiva alimentazione e da uno stile di vita non adatto a noi, da stress continui, da traumi anche solo a livello psicologico o da diete troppo restrittive, può avvertire sintomi come mancanza di energia cronica, affaticamento costante, perdita del tono muscolare, difficoltà a recuperare le energie perdute durante uno sforzo, deficit energetico dopo l'assunzione di alimenti acidi, ma anche freddo, sbalzi della temperatura del corpo continui. Inoltre si potrebbero provare sensazioni di irritabilità, nervosismo, agitazione, iperemotività e anche depressione.

sangue acido

Chiedete informazioni al vostro medico, che saprà valutare se il caso di approfondire la questione con specifici esami diagnostici.

  • shares
  • Mail