Cos'è il mixoma, i sintomi e la terapia

Il mixoma è una forma di neoplasia cardiaca, una delle forme più conosciute di tumore cardiaco che si manifesta con determinati sintomi e segnali. Ecco quali sono e quali sono le possibili cure e i trattamenti.

Il mixoma è un tumore benigno dei tessuti connettivi: è una delle neoplasie più comuni a carico del cuore, ma può colpire anche altre masse muscolari, come ad esempio quelle della spalla e della coscia. Si caratterizza per la presenza tra le cellule di un'abbondante quantità di materiale mucoide, che dà al tessuto tumorale un aspetto molle, gelatinoso e capsulato. Colpisce maggiormente i soggetti adulti, sopra i 50 anni.

I sintomi del mixoma sono molti e possono essere dolore al petto, aritmie, respiro corto, febbre elevata o bassa, svenimenti, vertigini, malessere generalizzato, perdita di peso, atralgia. Anche la cianosi o raffreddamento delle estremità, il cosiddetto fenomeno di Raynaud, può essere uno dei sintomi più comuni: la pelle di mani e piedi tende al bianco con la pressione, lo stress o a causa del freddo.

Il medico che sospetta la presenza di mixoma può chiedere al paziente di sottoporsi ad indagine ecocardografica, che permette di valutare la presenza o meno della massa tumorale. Eventualmente si può ricorrere anche alla Tac e alla Risonanza Magnetica Nucleare, senza dimenticare l'importanza delle analisi del sangue: in presenza del tumore benigno si ha un aumento delle immunoglobuline, leucocitosi, trompocitopenia, eritrocitosi.

La terapia del mixoma richiede solitamente l'asportazione tramite intervento chirurgico del tessuto tumorale.

mixoma

Via | medicinaoltre

Foto | da Flickr di euthman

  • shares
  • Mail