Cos'è la stenosi polmonare, le cause, i sintomi e le cure

Colpisce il cuore e ostacola il flusso del sangue verso i polmoni. Ecco cos'è e come si cura la stenosi polmonare

Cos'è la stenosi polmonare? Contrariamente a quanto si potrebbe pensare non si tratta di una patologia che riguarda direttamente i polmoni, bensì il cuore. All'interno di quest'organo sono presenti diverse valvole che regolano il flusso del sangue. Una di queste, quella che separa il ventricolo dall'arteria che porta il sangue verso i polmoni, è la valvola polmonare ed è la struttura difettosa in caso di stenosi polmonare, una condizione in cui il passaggio del sangue viene ostacolato in modo più o meno grave.

A causare i difetti nella valvola polmonare sono nella maggior parte dei casi delle anomalie nel suo sviluppo durante la gestazione che possono essere rilevate poco dopo la nascita e le cui ragioni non sono note. La stenosi può comparire però anche in età adulta come conseguenze di una febbre reumatica o in presenza di una sindrome da carcinoide.

cuore

Il risultato è sempre lo stesso: la valvola polmonare non si apre abbastanza. I sintomi di questa situazione sono però molto variabili. La loro comparsa e la loro entità dipendono dalla gravità della stenosi: forme lievi o moderate non causano gravi complicazioni, mentre nei casi più seri si può avere a che fare con soffio al cuore, dolori al petto, palpitazioni, difficoltà respiratorie, svenimenti e affaticamento, tutti sintomi che in genere compaiono dapprima durante l'attività fisica.

Nei casi meno gravi non è necessario nessun trattamento. E' però fondamentale sottoporsi a controlli medici regolari per accorgersi tempestivamente di eventuali peggioramenti della situazione. Quando, invece, la stenosi polmonare è più grave possono essere necessari interventi correttivi. La prima scelta ricade in genere sulla valvuloplastica, una tecnica che prevede di allargare la valvola polmonare inserendo al suo interno un palloncino. Se, però, la stenosi è localizzata sopra o sotto alla valvola potrebbe essere necessario un intervento a cuore aperto.

Via | Mayo Clinic 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail