Cosa sono le cellule di Schwann, dove si trovano e a cosa servono

Le cellule di Schwann sono delle cellule del sistema nervoso: ecco qual è la loro funzione.

Le cellule di Schwann, il cui nome deriva da quello del loro scopritore, ovvero il biologo tedesco Theodor Schwann, sono dei tipi di cellule che si trovano nel nostro sistema nervoso periferico. Nel video in apertura potrete approfondire al meglio quali sono le caratteristiche del tessuto nervoso. Questo tipo di cellule ha l’importante funzione di rivestire l’assone (noto anche con il nome di neurite o cilindrasse) dei neuroni mediante uno strato di mielina, una sostanza che aumenta la velocità di conduzione degli stessi assoni, e che conferisce ai nervi un aspetto bianco e brillante. Avvolgendosi più volte intorno agli assoni, le cellule di Schwann formano la cosiddetta guaina mielinica.

Cellule di Schwann

Dal momento che una cellula di Schwanndelle quali vi abbiamo parlato peraltro anche qui - ha una grandezza di circa 1 mm, e dal momento che risulta essere quindi molto più piccola rispetto a un assone, per riuscire a rivestirlo serviranno diverse cellule di Schwann. Fra l’una e l’altra cellula adiacente si verranno dunque a formare delle parti demielinizzate, che prenderanno il nome di "nodi di Ranvier", e che in sostanza rappresentano i punti attraverso i quali si propaga la trasmissione saltatoria, vale a dire la propagazione di un potenziale d'azione, lungo le parti non mielinate degli assoni.

Per finire, le cellule di Schwann rivestono anche un ruolo particolarmente importante per via della loro attività fagocitaria, grazie alla quale possono appunto ripulire dai residui cellulari e permettono quindi la ricrescita dei neuroni del sistema nervoso periferico.

Foto | da Pinterest di Rainy Sky

  • shares
  • Mail