I sintomi dello scompenso cardiaco, le cause e la terapia

Come si manifesta lo scompenso cardiaco, con quali sintomi e con quali segnali? Quali sono le cause che possono far insorgere questo disturbo? E quali, infine, le terapie che possono essere attuate in caso di scompenso cardiaco?

scompenso cardiaco terapia

Per scompenso cardiaco si intende un'alterazione della struttura e della funzione del cuore, che porta chi ne soffre a patire di insufficienza cardiaca, con un'insufficiente funziona della poma del cuore. In seguito allo scompenso cardiaco tutti i tessuti e gli organi che solitamente ricevono ossigeno dal cuore, ne ricevono una quantità troppo bassa e spesso insufficiente. Questo provoca accumulo di sodio nei polmoni e nei tessuti.

Lo scompenso cardiaco può provocare sintomi come maggiore affaticamento, affanno, anche a riposo, dispnea parossistica notturna, ridotta intolleranza allo sforzo, astenia, edemi alle caviglie. I pazienti più anziani che soffrono di scompenso cardiaco possono anche presentare uno stato confusionale. Altri sintomi sono depressioni, palpitazioni, sincope, perdita di appetito, perdita di peso, ma anche rapido aumento di peso provocato da accumulo di liquidi.

Le cause dello scompenso cardiaco possono essere altre malattie, come cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa, diabete, malattie delle valvole cardiache, aritmie, malattie del pericardio, malattie dell'endocardio.

Per poter trattare lo scompenso cardiaco il medico potrebbe consigliare farmaci diuretici o ACE inibitori, sartani e beta-bloccanti, ma anche l'ivabradina, la digossina, farmaci per correggere eventuali deficit di ferro. Inoltre potrebbe essere necessario l'impiego di defibrillatori cardiaci impiantabili o pacemaker anti scompenso.

La prevenzione è molto importante: bisogna smettere di fumare, seguire una dieta sana ed equilibrata, limitare la caffeina, fare un po' di sana attività fisica, imparare tecniche di rilassamento, tenere sotto controllo il peso e la pressione, fare la vaccinazione antinfluenzale ogni anno, dormire il numero adeguato di ore ed evitare lo stress.

Via | salute.gov

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail