Le cause del dolore toracico non cardiaco e i rimedi migliori

Dolore al torace: quali sono le cause non cardiache e come affrontare il problema?

Dolore al torace

Quando si avverte un dolore al torace, di qualunque entità sia, il primo timore che avvertiamo è senza dubbio quello che possa trattarsi di un infarto. Esistono tuttavia moltissime altre cause, non correlate alla salute del cuore, che possono provocare un sintomo del genere. Tali cause vengono racchiuse appunto in quello che viene definito “dolore toracico non cardiaco”, un dolore toracico che è spesso accompagnato da sintomi come una sensazione di bruciore dietro lo sterno, miglioramento o peggioramento in base alla posizione assunta, difficoltà a deglutire, peggioramento se si respira in maniera più profonda...

Fra le cause non cardiache del dolore al torace registriamo innanzitutto quelle che riguardano l'apparato digerente (reflusso gastroesofageo, disturbi dell'esofago, Ernia iatale, Acalasia, o anche eventuali problemi alla cistifellea o al pancreas).

Possiamo inoltre annoverare anche le cause psicosomatiche, ovvero quelle collegate ad esempio a degli stati di ansia. Un attacco di panico può infatti provocare una sensazione di forte dolore al torace. Si registrano inoltre i sintomi collegabili a cause muscolo-scheletriche, dovute ad esempio a ferite, traumi, dolore ai muscoli e così via. Da non dimenticare infine le cause respiratorie, dovute dunque ad eventuali problemi polmonari, pleurite, embolia e così via.

Cercare di comprendere quali siano le esatte cause di un dolore al torace, senza rivolgersi al medico, è praticamente impossibile, per cui qualora doveste avvertire questo tipo di sintomo, chiedete il parere di una persona esperta, che saprà distinguere se l’origine del vostro dolore è cardiaca o meno, e potrà stabilire quale sia il modo migliore per agire.

Detto questo, ecco invece un video che spiega come capire e riconoscere un infarto!

via | Informazionimediche

Foto | da Pinterest di Katelyn C

  • shares
  • Mail