Pancia dura in gravidanza: le cause e come comportarsi

La pancia dura in gravidanza è un disturbo piuttosto comune, che si può presentare in momenti particolari della gestazione. Scopriamo insieme come cambia la nostra pancia durante i nove mesi di gestazione.

Pancia dura in gravidanza

La pancia dura in gravidanza può essere una condizione abbastanza comune. Del resto durante i nove mesi di gestazione la pancia cambia di continuo: se all'inizio non subisce grandi cambiamenti, con il passare delle settimane può assumere un aspetto gonfio o magari indurirsi, condizione che avviene spesso a fine giornata, quando siamo più affaticate, più stanche, quando abbiamo messo maggiormente a dura prova il nostro organismo, già provato dalla gravidanza, periodo molto delicato per ogni donna.

Se nei primi mesi l'indurimento della pancia può essere dovuto a maggiore fatica e sforzo, ecco che in seguito, invece, possono essere provocati dalle contrazioni dell'utero, contrazioni che in realtà proviamo fin dai primi mesi, a causa del nostro utero e del nostro apparato che deve adattarsi alla nuova situazione, per poter ospitare nel nostro grembo il nostro tanto atteso bambino. All'inizio si tratta principalmente di dolori simili a quelli del ciclo mestruale, mentre più avanti diventano molto più intense e lunghe.

Nel terzo trimestre di gravidanza la pancia dura causata dalle contrazioni dura pochissimi secondi: trascorsi questi piccoli momenti, la pancia torna ad essere rilassata.

Se, invece, notate che l'indurimento è più lungo, dura di più, non passa dopo pochissimi secondi, allora potreste soffrire di altri disturbi a livello intestinale, come stitichezza: in entrambi i casi chiedete consiglio al vostro medico curante o al vostro ginecologo, che sicuramente saprà consigliarvi al meglio in merito a quello che dovrete fare per rilassarvi e per farvi stare meglio.

Foto | da Flickr di novemberwolf

  • shares
  • Mail