Dieta, i 10 consigli per una pancia piatta

Un piccolo decalogo per sfoggiare una pancia piattissima: i consigli di Benessereblog.

Alessandra Raimondi

Le abbuffate natalizie sono ormai un lontano ricordo e siamo già assorbiti nuovamente dal lavoro e dallo stress quotidiano, ma ciò non toglie purtroppo qualche antiestetico chilo di troppo che può esserci rimasto sul groppone -pardon, sulla pancia- dopo le feste.

Il fatto è che dovremmo essere sempre attenti alle nostra alimentazione, concedendoci di mangiare ciò che ci piace e ci fa stare bene in modiche quantità, privilegiando i cibi freschi e di stagione e riservando a piccole occasioni speciali le portate più impegnative per la nostra digestione. Resettare il gusto e reimparare a mangiare con consapevolezza si può: specialmente se si desidera rientrare in quel vestito tanto carino o si vuole arrivare all'estate con un fisico invidiabile.

Per avere la pancia piatta e sentirci davvero in forma, bisogna partire curando la dieta alimentare che ci prefiggiamo di seguire: ed ecco i dieci consigli per una pancia piatta, da applicare rigorosamente per qualche giorno in attesa di un appuntamento importante (magari introducendo i migliori alimenti sgonfianti nella propria dieta).

1. Elimina o riduci drasticamente il consumo di sale


Tagliare il sale aiuta a diminuire il gonfiore e soprattutto a ridurre il rischio di ipertensione ed osteoporosi, oltre a contrastare la ritenzione idrica che porta allo sviluppo della cellulite. Attenzione soprattutto ai cibi preconfezionati da supermercato: controllate il valore del sale nella tabella nutrizionale.

2. Attenzione alle bevande che gonfiano


Gli insospettabili té (specialmente quelli già pronti al supermercato) e caffè, come i già noti alcol succhi di frutta, possono irritare il tratto gastrointestinale peggiorando il gonfiore. Meglio optare per centrifugati di frutta fresca.

3. Elimina i dolcificanti


Maltitolo e xylitolo, presenti in molti chewingum e prodotti industriali a basso contenuto di grassi o zuccheri, possono gonfiare perché non vengono assorbiti correttamente dal tratto intestinale.

4. Taglia il consumo dei cibi crudi


Ci credereste? Tre carote cotte conservano gli stessi nutrienti di tre carote crude, ma non gonfiano. I cibi crudi, tra cui la maggior parte delle verdure fresche, sono pesanti da digerire per il tratto gastrointestinale, causando gonfiore. Meglio consumare verdure cotte.

5. Elimina le bevande gassate


Grande classico del junk food, toglierle dalla dieta elimina il gonfiore dell'anidride carbonica che aiuta sì a digerire, ma trasforma la pancia in una mongolfiera.

6. Pochi carboidrati


Tasto dolente di molti golosoni amanti di pane, pasta e derivati, i carboidrati sono la principale riserva di energia del nostro corpo ma con la vita più sedentaria di oggi non c'è tanto bisogno della loro potenza; tagliarne il consumo aiuta a sgonfiare la pancia. Sì, è difficile rinunciare al pane, ma provate per qualche giorno e vi sentirete subito meglio.

7. No al chewingum


Contribuiscono a far incamerare aria nello stomaco e inoltre sono ricchi di dolcificanti. Toglieteli.

8. Cibi piccanti e speziati con moderazione


Troppe spezie e piccante di ogni tipo possono stimolare lo stomaco nel rilascio dei succhi gastrici, irritando e gonfiando la pancia. Sacrificatevi e usatele con accortezza, senza esagerare.

9. Cibi fritti da evitare


Buoni, buonissimi, deliziosi.. e deleteri. Patatine e altre prelibatezze andrebbero eliminate, perché difficili da digerire: appesantiscono la pancia e causano gonfiore e irritazioni allo stomaco.

10. Attenzione ai cibi che producono gas


Legumi, cavolfiori, broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolo, cipolle, peperoni e agrumi: ricchissimi di proprietà, proteine e vitamine, possono causare presenza di gas e gonfiore allo stomaco. Consumateli con moderazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail