L’erba di grano: proprietà, controindicazioni e dove acquistarla

Quali sono le proprietà dell’erba di grano, e quali le controindicazioni? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

Erba-di-grano-controindicazioni

L’erba di grano è un prodotto che si ricava dall’erba tenera del frumento germogliato da 20 giorni, e che vanta un gran numero di proprietà benefiche. Tale prodotto è infatti utilissimo per rigenerare il corpo dalla fatica fisica e mentale, ma anche per drenare il sistema linfatico dalle tossine, per ridurre l’appetito (basta assumerlo circa 40 minuti prima del pasto per constatarne l’effetto), per facilitare la digestione, colmare le carenze nutrizionali, rinforzare il sistema immunitario, migliorare la fertilità, regolarizzare il ciclo mestruale, e molto altro ancora.

Oltre ad essere un’ottima fonte di vitamine e minerali (Calcio, Fosforo, Potassio, Ferro, Magnesio, …) l’erba di grano è infatti anche una grande fonte di clorofilla, per cui viene assunta anche per depurare il fegato e per via delle sue funzioni antibatteriche ed immunostimolanti. Questo portentoso prodotto della natura vanterebbe inoltre delle straordinarie proprietà antiage, i cui effetti pare siano ben visibili. Infine, l'erba di grano sarebbe anche in grado di riequilibrare il tasso di vitamina B12 nelle diete vegetariane.

Il prodotto andrà assunto sotto forma di integratore alimentare (dunque secca), oppure fresco, sotto forma di succo centrifugato e mescolato magari con il succo di altri frutti. Naturalmente l'assunzione dell'erba di grano è sconsigliata a tutti coloro che sono intolleranti al frumento, poiché un’eventuale assunzione potrebbe provocare sintomi come eruzioni cutanee, difficoltà a respirare e gonfiore della gola o della bocca, ed orticaria.

via | Macrolibrarsi
Foto | da Pinterest di Cork Hags

  • shares
  • Mail