Pesce, 8 falsi miti da sfatare

Mangiare pesce fa bene alla salute, ma prima cerchiamo di sfatare alcuni falsi miti legati al suo consumo.

Il pesce fa bene alla salute, ma siamo sicuri di avere corrette informazioni riguardo a questo prezioso ingrediente della dieta mediterranea? Slow Fish, il grande evento dedicato al pesce in scena dal 18 al 21 maggio a Genova, ci permette di sfatare 8 falsi miti sul pesce.


  1. Il sushi più buono con il pesce più fresco: con il crudo non si scherza. Rischieremmo l'anisakis.

  2. Il salmone è il re di tutte le diete. Vero, ma attenzione a quelli di allevamento, ricchi di coloranti e nutriti con altri pesci e farine derivanti dagli scarti di macellazione.

  3. Il pesce bistecca è più caro, quindi è di maggior qualità: è solo più comodo perché non ha spine.

  4. Preferisco il pesce fresco perché sono sicuro sia locale: non è vero, occhio alle etichette!

  5. Non esiste una stagionalità dei pesci: non è vero, bisognerebbe sempre rispettare i tempi di riproduzione, preferendo specie di mari a noi vicini.

  6. Le sogliole sono tutte uguali anche se hanno prezzi diversi: non è vero, occhio a quello che vi vendono.

  7. Vongole e cozze sono inquinate: sceglietele di allevamento.

  8. Mangiare più pesce fa bene alla salute: è vero, ma è ora di un consumo più consapevole, sfruttando i pesci stagionali e a ciclo vitale breve o i non pesci (crostacei, alghe, meduse).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail