Abbronzatura, scoperto un nuovo antiossidante per proteggere la pelle dal sole

Si chiama tirone e non è presente in natura. Ecco tutte le sue potenzialità

antiossidante pelle

Da oggi la pelle ha un nuovo alleato contro i danni provocati dall'esposizione ai raggi solari. Si tratta del tirone, un antiossidante che offre ai mitocondri, le centrali energetiche della cellula, il 100% di protezione dall'azione negativa del sole. Ad identificarlo sono stati i ricercatori dell'Università di Newcastle, nel Regno Unito, che hanno dimostrato il suo effetto protettivo in uno studio pubblicato sulle pagine del Faseb Journal.

Il tirone è un composto chimico che in natura non c'è

precisano gli autori della ricerca, aggiungendo che

ancora non si conosce la tossicità sull'uomo e gli studi sui ratti sono pochi.

Tuttavia, precisano i ricercatori,

abbiamo scoperto che ha capacità protettive totali sui mitocondri.

I loro esperimenti, condotti su cellule umane, dimostrano che questa molecola impedisce al sole di provocare danni molto più efficacemente di quanto non facciano il resveratrolo - un potente antiossidante presente in abbondanti quantità nel vino rosso e ormai da tempo noto alle cronache – e altre molecole dall'azione antiossidante. Infatti mentre la protezione offerta dal tirone sembra essere totale, il resveratrolo blocca solo il 22% delle radiazioni ultraviolette, l'N-Acetilcisteina il 20% dello stress ossidativo e l'8% dei raggi UV-A e la curcumina il 16% dello stress ossidativo e l'8% degli UV-A.

Secondo gli autori questa nuova molecola

può divenire in futuro un potente antiossidante per il ringiovanimento della pelle, da somministrare in creme antirughe o in integratori alimentari.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail