La cassia: usi e proprietà della cannella cinese

La cassia o cannella cinese, il cui nome scentifico è Cinnamomum zeylanicum, ma è anche conosciuta come cannella di Ceylon e Cinnamomum cassia, è molto utile per la salute del nostro corpo. Ecco perché.

Cassia o cannella cinese

La cassia o cannella cinese è una pianta sempreverde spontanea, che è molto diffusa e coltivata nell'Asia tropicale. La cannella, sotto forma di spezia, viene estratta dalla corteccia dei rami di circa tre anni, che vengono arrotolati ed essiccati. I bastoncini di cannella cinese, molto utili in cucina ma non solo, si possono conservare a lungo, lontano da fonti umide, calde o luminose.

In cucina, solitamente, la cannella cinese viene usata per il suo aroma forte e molto intenso. La corteccia essicata viene solitamente ridotta in polvere e, secondo la tradizione, viene utilizzata per la preparazione di gustosi dolci, come i budini, ma anche per poter insaporire la frutta cotta, il e anche il vin brulè.

La cannella cinese o cassia è molto utile anche per la cura del nostro corpo: si possono far bollire i pezzettini di questa corteccia in acqua con chiodi di garofano e, aggiungendo un po' di vino invecchiato, si può ottenere un ottimo rimedio per chi ha problemi alla digestione. La pianta è anche utilizzata come medicina tradizionale, come stimolante del sistema nervoso, come stimolante delle pulsazioni cardiache e della respirazione. Sono note anche le sue proprietà antisettiche e carminative.

Come ogni rimedio naturale, bisogna però fare molta attenzione a consumarlo per scopi terapeutici e curativi.

Via | Thais

Foto | da Flickr di davecito

  • shares
  • Mail