Cos’è l’ectropion cervicale e qual è il trattamento migliore

Cosa è l’ectropion cervicale, come si manifesta e come va trattato? Ecco alcune indicazioni utili sull'argomento.

piaghetta sul collo dell’utero

L’ectropion cervicale, il cui nome più conosciuto è indubbiamente quello di “piaghetta sul collo dell’utero”, è una estroflessione del tessuto che normalmente riveste la mucosa endocervicale. Tale piaghetta (nota anche con il nome di ectopia) è generalmente innocua, per cui non bisogna mettersi subito in allarme. Detto questo, è comunque importante tenerla sotto controllo, poiché questa fuoriuscita di tessuto potrebbe facilmente dare luogo a delle infiammazioni.

Per questa ragione è sempre utile eseguire un pap test una volta all’anno, prestare come sempre massima attenzione all’igiene intima, non usare salvaslip a meno che non sia strettamente necessario, ed usare il condom qualora si dovessero avere rapporti sessuali con partner diversi.

In linea generale, l’ectropion cervicale non è affatto dolorosa. Fra i “sintomi” che potreste registrare vi sono invece una maggiore secrezione vaginale, fenomeni di spotting ed eventuali perdite ematiche successive al rapporto sessuale. Proprio per questa ragione non è affatto vero che bisogna sempre intervenire per rimuovere la "piaghetta" mediante intervento chirurgico. Questo trattamento potrebbe essere tenuto in considerazione, però, qualora i sintomi dovessero diventare molto fastidiosi, e qualora la “piaghetta” dovesse comportare frequenti infiammazioni.

In tal caso, si potrebbe procedere con la diatermocoagulazione, ovvero un intervento ambulatoriale, indolore e che non prevede la necessità di un ricovero. Dopo l’intervento bisognerà astenersi dai rapporti sessuali per 20-30 giorni, al fine di permettere la corretta cicatrizzazione della parte.

Foto | da Pinterest di UrbaneWomen
via | Humanitasalute

  • shares
  • Mail