L’encefalite virale e batterica: i sintomi e le cure

L’encefalite è un’infiammazione dell’encefalo che può essere provocata da diverse cause. Ecco alcune indicazioni utili sulla patologia.

Encefalite cause

L’encefalite è un’infiammazione che interessa l'encefalo, una malattia piuttosto rara che può essere provocata da svariate cause, e che comporta una vasta serie di sintomi. Fra questi, si registrano generalmente febbre, cefalea, vomito, fino a sintomi più seri e gravi, come la difficoltà nel controllarsi, amnesia, stato confusionale, stato di eccitamento, torpore, convulsioni, delirio, disturbi della motilità e diversi altri sintomi. In linea generale, gran parte delle encefaliti possono essere causate da virus, ma la patologia può essere ricondotta anche a malattie di tipo batterico.

Inoltre, l’encefalite può essere provocata anche da diversi composti chimici, ambientali o prodotti dallo stesso organismo, ed in questi casi si parla di encefalopatia.

L’encefalite rappresenta attualmente una condizione ad alto rischio, una condizione che può provocare delle conseguenze molto serie. In alcuni casi infatti, la patologia può avere una breve durata, e la persona può guarire completamente, ma in altre situazioni, questa malattia può addirittura condurre alla morte, per cui appare chiaro che il trattamento di questa malattia dovrà essere tempestivo.

La cura dell’encefalite si basa sulla terapia farmacologica, che andrà formulata in base alla sua causa scatenante, per cui il medico valuterà se sarà necessario l’impiego di farmaci antivirali, di antibiotici, antimicotici e così via. Inoltre, la terapia potrebbe basarsi sull'assunzione di farmaci antiedemigeni ed anticonvulsivanti.

via | Medicinalive, Salute.Doctissimo
Foto | da Pinterest di The Encephalitis Society

  • shares
  • Mail